Wimbledon cancellato: è ufficiale. I Championships torneranno nel 2021

0
175
Wimbledon_Cancellato_2020
The Venus Rosewater Dish and The Gentlemenís Singles Trophy on Centre Court. The Championships 2017 at The All England Lawn Tennis Club, Wimbledon. Day -2 Saturday 01/07/2017. AELTC/Thomas Lovelock

La notizia era nell’aria da alcuni giorni e da poco è diventata ufficiale: Wimbledon è stato cancellato e rimandato al 2021 per motivi di sicurezza pubblica.

WIMBLEDON CANCELLATO – Questa è parte della nota ufficiale diramata sul sito ufficiale dei Championships

“È con grande rammarico che il Main Board dell’All England Club (AELTC) e il Comitato di Gestione dei Championships hanno deciso oggi che i Championships 2020 saranno cancellati a causa delle preoccupazioni di salute pubblica legate all’epidemia di coronavirus. Il 134° Championships andrà invece in scena dal 28 giugno all’11 luglio 2021.

In cima alla nostra mente c’è la salute e la sicurezza di tutti coloro che si riuniscono per far accadere Wimbledon – il pubblico del Regno Unito e i visitatori di tutto il mondo, i nostri giocatori, gli ospiti, i membri, lo staff, i volontari, i partner, gli appaltatori e i residenti locali – così come la nostra più ampia responsabilità nei confronti degli sforzi della società per affrontare questa sfida globale al nostro stile di vita.

Dalla comparsa dell’epidemia di coronavirus (COVID-19) a gennaio, abbiamo seguito le indicazioni del governo britannico e delle autorità sanitarie pubbliche in relazione alle nostre operazioni durante tutto l’anno, oltre a sviluppare una comprensione della probabile traiettoria dell’epidemia nel Regno Unito. Ciò ha consentito di analizzare l’impatto delle restrizioni governative sull’inizio abituale, in aprile, dei significativi preparativi necessari per la realizzazione dei Championships, alla data originaria del 29 giugno, o in una data successiva, nell’estate del 2020.

Queste considerazioni sono particolarmente legate alle preoccupazioni causate dai raduni di massa e dalla pressione sui servizi medici e di emergenza, nonché alle restrizioni agli spostamenti e ai viaggi sia all’interno del Regno Unito che in tutto il mondo. Con la probabilità che le misure del Governo continuino per molti mesi, è nostra opinione che dobbiamo agire responsabilmente per proteggere il gran numero di persone necessarie per preparare i Championships dal rischio – dalla formazione dei ragazzi e delle ragazze del pallone a migliaia di funzionari, giudici di linea, steward, giocatori, fornitori, media e appaltatori che si riuniscono sul terreno dell’AELTC – e ugualmente considerare che le persone, le forniture e i servizi legalmente richiesti per mettere in scena i Championships non sarebbero disponibili in nessun momento di quest’estate, escludendo così il rinvio.

Dopo una serie di dettagliate deliberazioni su tutto ciò, il Comitato direttivo ritiene che l’annullamento dei Championships sia la decisione migliore nell’interesse della salute pubblica e che sia importante per tutti coloro che sono coinvolti nel tennis e nei Championships poter dare la certezza di poter prendere questa decisione ora, piuttosto che tra diverse settimane. I membri del pubblico che hanno pagato i biglietti nel ballottaggio pubblico di Wimbledon per i Campionati di quest’anno avranno il rimborso dei loro biglietti e sarà offerta la possibilità di acquistare i biglietti per lo stesso giorno e campo per i Campionati 2021. Comunicheremo direttamente con tutti i possessori di biglietti.

Inoltre, abbiamo tenuto conto dell’impatto che questa decisione avrà su coloro che si affidano a The Championships – compresi i giocatori e la comunità del tennis in Gran Bretagna e in tutto il mondo – e stiamo sviluppando piani per sostenere questi gruppi, lavorando in collaborazione con la LTA e gli altri organi direttivi del tennis globale. Questo vale anche per il nostro fedele staff, verso il quale prendiamo molto seriamente la nostra responsabilità.

Ian Hewitt, Presidente di AELTC, ha commentato: “Questa è una decisione che non abbiamo preso alla leggera, e lo abbiamo fatto con il massimo rispetto per la salute pubblica e per il benessere di tutti coloro che si riuniscono per far accadere Wimbledon. Ci è pesato molto il fatto che la messa in scena dei Championships sia stata interrotta solo in precedenza dalle Guerre Mondiali ma, dopo un’attenta e approfondita considerazione di tutti gli scenari, crediamo che sia una misura di questa crisi globale il fatto che sia in definitiva la decisione giusta per annullare i Championships di quest’anno, e concentrarci invece su come possiamo utilizzare l’ampiezza delle risorse di Wimbledon per aiutare coloro che sono nelle nostre comunità locali e non solo. Il nostro pensiero va a tutti coloro che sono stati e continuano ad essere colpiti da questi tempi senza precedenti”.

WIMBLEDON CANCELLATO – POTETE LEGGERE LA NOTA IN VERSIONE INTEGRALE CLICCANDO SU QUESTO LINK