Serie A1 Play-Off. L’edizione del centenario

0
347
© Peter Staples/ATP Tour

Non solo Coppa Davis in questo week-end tennistico italiano, sabato e domenica infatti, iniziano i Play-Off della Serie A1 a squadre. Nell’anno del centenario della manifestazione non poteva esserci edizione migliore, dato il ricco parco di giocatori e giocatrici di livello internazionale che le squadre hanno schierato durante il percorso. Per capire il prestigio di questa edizione, basta citare che tra i giocatori schierabili nei play-off e play-out, che quindi hanno giocato durante il girone in almeno due occasioni, ci sono Albert Ramos Vinolas, Fabio Fognini, Sara Errani, Jasmine Paolini e i Next Gen Francesco Passaro e Matteo Arnaldi, oltre a molti altri nomi noti nel panorama internazionale.

Il regolamento, lo ricordiamo, prevede incontri di andata e ritorno nelle semifinali il 27 novembre e 4 dicembre, e finale in sede unica il 10 e 11 dicembre. Per l’ultimo atto la Federazione Italiana Tennis, ha scelto nientemeno che Torino, già sede delle Finals Atp.

La serie A1 Maschile manda ai play-off le vincitrici dei quattro gironi, la formula della competizione prevede quattro singolari e due doppi e ogni squadra è obbligata a schierare due singolaristi, due doppisti e almeno un eventuale doppista del doppio di spareggio provenienti dal proprio settore giovanile, questi sono i giocatori definiti “vivaio”. Possono completare la formazione massimo un giocatore straniero e due giocatori “variati”, tesserati cioè per questa edizione.

La prima sfida vedrà impegnarsi, a Bolzano, Il Ct Palermo e il Tc Rungg Sudtirol.

I Siciliani si sono imposti in un girone di ferro che comprendeva, tra gli altri, i campioni d’Italia in carica del New Tennis Torre del Greco di Lorenzo Giustino, Pedro Martinez Portero e Raul Brancaccio, il temibilissimo Tc Pistoia Vannucci Piante, semifinalista di Lukas Rosol e Matteo Viola, molto difficile da affrontare soprattutto nei campi in cemento di casa e il Tc Genova 1893 di Matteo Arnaldi. Al completo, la squadra del Ct Palermo può contare su Albert Ramos Vinolas (39 atp e membro della squadra spagnola di Coppa Davis) al numero 1, su Salvatore Caruso numero 2 e sui vivai Salvatore Piraino, mancino classe 2003 che ha appena concluso un’esperienza da sparring partner a Torino, e Omar Giacalone.

Per gli altoatesini il girone è stato, invece, lottato fino all’ultimo, con la qualificazione all’ultima giornata grazie alla vittoria casalinga sul Tc Italia di Stefano Travaglia e del veterano terribile Walter Trusendi, staccandosi da un gruppo che comprendeva anche il Tennis Selva Alta di Hoang, Baldi, Napolitano e Marcora e lo Junior Tc Perugia di Passaro, Mansuori e Moroni. Anche il Tc Rungg avrà i suoi giocatori vivaio, da scegliere tra Horst Rieder, Georg Winkler e Maximilian Figl ai due singolari bassi, mentre presumibilmente, ai singolari alti ci saranno il tedesco Elmar Ejupovic e Federico Gaio, decisivo per la qualificazione con la sua vittoria su Stefano Travaglia.

L’altra semifinale vede due compagini che hanno dominato, invece, il proprio girone.

Con andata a Genova e ritorno in Toscana, si sfideranno la corazzata del Park Genova e la stupefacente neopromossa Tc Sinalunga.

I liguri, campioni 2017 e 2020, partono ogni anno con i favori del pronostico, e non potrebbe essere altrimenti dato la batteria di giocatori nella propria lista. Gli impegni internazionali non hanno consentito a Lorenzo Musetti, giocatore vivaio, e a Simone Bolelli di collezionare le presenze necessarie per giocare la fase finale della competizione. Nei play-off, comunque, il Park potrà contare sull’altro vivaio di lusso, Gianluca Mager, su Alessandro Giannessi e su uno tra Pablo Andujar e Kimmer Coppejans. Chiuderà la batteria dei singolari il secondo vivaio che sarà probabilmente Luigi Sorrentino (658 atp). Attenzione, però alla gara di ritorno quando Park potrebbe avere a disposizione il terzo Davisman della sua squadra, Fabio Fognini. Dietro ai liguri in girone sono arrivato il Ct La Vela Messina di Zapata Miralles, Trungelliti, Ocleppo e i Fratelli Tabacco, lo Sc Sassuolo di Fucsovics, Masur e Dalla Valle il Tc Prato di Horansky, Martineau e Iannacone.

Sfidano i favoriti i toscani del Tc Sinalunga, neopromossa che ha mixato alla perfezione esperienza e gioventù. Uno dei punti di forza del circolo senese è sicuramente la batteria dei vivai, composta da Matteo Gigante (246 atp) e Marcello Serafini (519 atp). A questi si uniscono nei singolari uno tra il polacco Jozef Kovalík (138 atp) e lo spagnolo Oriol Roca Batalla (215 atp), e la grande esperienza degli aretini Luca Vanni al singolare numero 4 e Daniele Bracciali ex 49 atp ancora più che competitivo in doppio, specialità in cui fa dimenticare le sue 44 primavere.

A dispetto dell’anno nella competizione cadetta, il Tc Sinalunga ha fatto il vuoto nel suo girone, qualificandosi con una giornata di anticipo a dispetto del Tc Crema, forte dell’olandese Robin Haase, di Andrea Arnaboldi, di Adrian Ungur, di Andrey Golubev e di Samuel Vincent Ruggeri, del Tc Parioli di Moroni e della Sc Casale di Svricina e Facundo Juarez.

Nella serie A1 Femminile erano due gironi da quattro squadre e ai play-off si sfidano le prime contro le seconde.

La formula prevede 3 singolari e un doppio con l’obbligo di una giocatrice vivaio in singolo, in doppio e nell’eventuale doppio di spareggio, a cui affiancare massimo una giocatrice straniera e una variata.

Vincitrice del suo girone, la Sc Casale ha vinto il girone composto dal Tc Parioli, dall’At Verona Falconieri della Grammatikopoulou e il Bal Lumezzane di Ylena In-Albon e adesso potrà fare affidamento su una larga scelta di giocatrici comprendente Sara Errani, che non ha bisogno di presentazioni, la lucchese Jessica Pieri, Deborah Chiesa, la finlandese Anastasia Kulikova e Stefania Rubini che potranno occupare i posti in formazione accanto a Lisa Pigato.

Contro la Sc Casale, Sabato 26, il Tc Runng Sudtirol, finalista 2021, che si presenterà anche nel tabellone femminile, forte del secondo posto a discapito del Tc Italia di Jasmine Paolini ed Elisabetta Cocciaretto. Come lo scorso anno, per il circolo di Bolzano giocherà un vivaio tra Verena Meliss e Lara Pfeifer, mentre negli altri singolari la scelta sarà di due tra l’italo-argentina Paula Ormachea, Martina Spigarelli e una tra Barbara Haas, Quirine Yanicke Lemoine e Dalila Spiteri.

Nell’altra semifinale, le campionesse italiana 2021 del Tc Parioli se la vedranno con il Tc Beinasco. La squadra romana tenterà il bis scudetto con la sola Mandy Minella che si è aggiunta alla squadra dello scorso anno, composta dalla Croata Tena Lukas, Martina Di Giuseppe e i vivai Beatrice Lombardo, Nastasia Burnett e Francesca Gandolfi. Anche Beinasco, dal canto suo, avrà una larga scelta potendo schierare una tra Jani Reka-Luca e Irina Bara, entrambe intorno alla 100° posizione Wta, insieme a Giulia Gatto Moticone o Federica Di Sarra accanto alla vivaio Federica Rossi. Con questa squadra, Beinasco ha vinto il suo girone davanti a Tc Rungg, Tc Italia e al Tc Genova 1893 di Lucia Bronzetti.

Tutte le partite di play-off e la finale saranno trasmesse su Spertennix.