ATP Melbourne 1: Sinner va oltre la fatica per il secondo titolo in carriera

0
44
Atp melbourne 1 Jannik sinner
©Coninews

ATP Melbourne 1 – Neanche la stanchezza ferma Jannik Sinner. Il giovane altoatesino supera un indomito Stefano Travaglia, mette a segno la decima vittoria consecutiva e conquista il secondo titolo dopo la vittoria a Sofia alla fine dello scorso anno affacciandosi alla Top 30. Solo elogi anche per Travaglia che chiude una settimana strepitosa culminata con la prima finale ATP in carriera e il best ranking a numero 60.

La posta in gioco è altissima per i due ragazzi; Travaglia cerca il primo titolo e Sinner il secondo consecutivo. L’emozione però non condiziona i giocatori e lo scontro è subito duro. Travaglia comincia in gran confidenza, si muove bene, arriva sulla palla in anticipo e contrasta le bordate di Jannik accelerando a sua volta.

Nelle fasi iniziali Sinner è un po’ imballato e lento con i piedi e perde campo se lo scambio si allunga mentre Travaglia sembra avere qualcosa in più in termini di aperture degli angoli e potenza sul dritto. Nel terzo game arrivano ripetuti errori di Jannik con il rovescio e Travaglia mette a segno il break. Sinner però non ha intenzione di farlo scappare, fa appello a tutte le sue forze e le trova. Nel game successivo si procura subito la palla del contro break, che il suo avversario annulla con un’accelerazione vincente di rovescio, e nel sesto alza ulteriormente l’intensità del suo gioco che Travaglia non riesce più a contenere, e gli strappa il servizio.

Sul 4-3 in suo favore Sinner si procura un’altra palla break ma Travaglia la cancella con un violento servizio al corpo. Con grande equilibrio si arriva al tie break e Sinner rompe subito gli indugi con un passante di dritto incrociato che cade all’incrocio delle righe e si porta avanti di un mini break. Travaglia prova a restare in scia ma commette un doppio fallo nel settimo punto lasciando a Jannik un ampio margine per chiudere il primo parziale con sicurezza.

All’inizio del secondo parziale i giocatori sembrano provati e vanno a fasi alterne. A tratti sembrano in estrema difficoltà fisica e appena uno dei due rifiata l’altro ne approfitta. Travaglia serve per primo e si apre una girandola di break e contro break inizialmente in favore di Sinner che nel quarto game si salva da 0-40 riuscendo a tenere il vantaggio. Gli scambi però richiedono sempre lunghi sforzi e nel sesto, nella stessa situazione di punteggio, Jannik cede il servizio.

Ristabilita la parità la lotta continua serrata punto a punto con i giocatori sempre più in difficoltà da un punto di vista fisico e i game si decidono ai vantaggi con altre palle break annullate da entrambi. L’equilibrio si spezza nell’ottavo game. Travaglia crolla sul 40-15 in suo favore con due errori non forzati di dritto in uscita dal servizio e concede una palla break con un errore di rovescio sulla quale commette un’altro errore di dritto come i precedenti. Jannik fa molta attenzione al suo ultimo turno di battuta e chiude tenendo il servizio a zero per la prima volta dopo il primo game della partita.


ATP Melbourne 1


J. Sinner b. S. Travaglia 7-6(4) 6-4

IL TABELLONE