ATP Finals: bella vittoria di Thiem che conquista la finale

0
19
Dominic Thiem
Dominic Thiem © Clive Brunskill/Getty Images

ATP Finals – Dominic Thiem raggiunge la seconda finale consecutiva alle ATP Finals al termine di un duello grandioso contro Novak Djokovic chiuso al tie break del terzo set dopo tre ore di gioco sublime.

Si comincia con Nole al servizio ed è subito un gran match. Entrambi manifestano la volontà di disputare un incontro aggressivo impegnandosi molto al servizio dal quale ricevono un’ottima rendita. Nello svolgimento del gioco Thiem raccoglie facili punti quando colpisce con violenza il dritto inside-out e, mettendo i piedi in campo, ne piazza subito un altro dall’altra parte. Nole da parte sua punta a sveltire il gioco cercando angolazioni e variazioni per spingersi a rete. La sfida è in equilibrio e i due offrono qualche modifica al tema con sbracciate vincenti di rovescio improvvise dell’austriaco o punti portati a casa dal serbo con giocate d’astuzia. Nessuno si risparmia e dopo un testa a testa di tre quarti d’ora cambia la corrente. Thiem spinge come fosse al primo punto, costringe Nole ad affossare una volée di dritto in rete proponendogli un colpo basso e difficile da gestire e poi con un dritto incrociato colpito con violenza e precisione si prende la prima palla break trasformata con la replica dell’attaco a rete fallito da Nole poco prima. Sfoggiando gran personalità l’austriaco domina il suo turno di battuta appropriandosi del set con un ace.

Il nastro si riavvolge e la riproduzione del film riparte tale e quale nel secondo parziale. Il servizio domina, Thiem da l’impressione di avere più forza e nel quinto game si guadagna una palla break che però fallisce con un errore di dritto lungo linea giocato senza troppa pressione addosso, almeno secondo i suoi standard. Pochi game dopo il tennis dimostra per l’ennesima volta di essere una scienza esatta ed è l’austriaco, che fino a quel momento aveva concesso solo un punto al servizio, ad affrontare palla break nell’ottavo game, messo a posto grazie al supporto, non casuale, di tre ace messi in campo con precisione implacabile. Si arriva al tie break e la lotta continua serrata. Domi arriva al match point con il servizio a disposizione ma commette un drammatico doppio fallo sul 7-6 in suo favore. Seguono set point (due per Nole) e match point (quattro per Thiem) che i giocatori si scambiano senza farsi regali l’un l’altro, offrendo un livello di gioco sontuoso, e alla fine la spunta Nole chiudendo 12-10.

Nel terzo set la piega non cambia e si va avanti senza che nessuno dei due giocatori manifesti il minimo segnale di indebolimento. Il testa a testa è serrato e di palle break non si vede neanche l’ombra. Piovono colpi spettacolari da entrambe le parti come se fossero normali, tanto è alto il livello del gioco che esprimo gli interpreti sfidandosi ad alzare la qualità del gioco. Dopo quasi tre ore di battaglia serrata l’approdo al tie break è inevitabile. Thiem apre con un doppio fallo e l’altro risponde con due prime vincenti. L’austriaco concede un altro mini break con un dritto lungo in uscita dal servizio e si trova 0-4 ma rimonta giocando con aggressività e senza paura colpo dopo colpo. Con un rovescio incrociato scagliato con vigore e plastica bellezza Dominic si procura il quinto match point che trasforma appena ha l’occasione di servire piazzando un gran dritto in uscita.

Atp Finals


[3] D. Thiem b. [1] N. Djokovic 7-5 6-7(10) 7-6(5)