Anche gli Australian Open 2021 sarebbero a rischio

0
43
Australian Open
foto Facebook ©AustralianOpen

Secondo Craig Tiley, chief executive di Tennis Australia, gli organizzatori starebbero studiando quattro possibili scenari

Anche gli Australian Open 2021 potrebbero essere a rischio e questa prospettiva non è particolarmente incoraggiante, soprattutto se considerato che all’evento mancano circa otto mesi. A sollevare dei dubbi è nientemeno che Craig Tiley, chief executive di Tennis Australia, che all’Australian Associated Press ha dichiarato che l’edizione 2021 dello Slam «sarà un compromesso».

Mentre gli organizzatori degli Us Open fanno sapere che a metà giugno comunicheranno la propria decisione in merito allo svolgimento o meno dell’evento e i corrispettivi francesi si preparano ad un Roland Garros settembrino, il management degli Australian Open sta vagliando ogni possibilità, valutando quattro possibili scenari. La migliore delle ipotesi sarebbe quella di mettere in pratica la quarantena per i giocatori in arrivo e svolgere gli incontri solo con pubblico australiano, mentre quella peggiore porterebbe addirittura alla cancellazione dell’evento.