ATP Stoccarda 2022: Ritorno con vittoria! Matteo Berrettini si prende il titolo nella finalissima contro Murray

0
134
atp stoccarda 2022 matteo berrettini
©theweissenhof

ATP Stoccarda – Wimbledon chiama e Matteo Berrettini risponde. Dopo tre mesi di allontanamento obbligato dalle gare, Matteo è tornato con un trionfo sulla superficie a lui più gradita sconfiggendo in tre set Andy Murray, un monumento del tennis, specialmente sull’erba. Ricominciando da dove tutto ebbe inizio con la vittoria del torneo tedesco nel 2019, Matteo ha conquistato il terzo titolo sul verde su quattro finali giocate e il sesto in assoluto.

La partita è cominciata all’insegna dell’incertezza. Murray è cresciuto di livello giorno dopo giorno e Matteo ha fatto altrettanto dissipando i dubbi sulla sua condizione dopo tre mesi di allontanamento forzato dalle gare dovuto all’infortunio alla mano. Murray ha vinto il sorteggio e ha scelto di partire per primo confidando nell’ottimo rendimento al servizio espresso durante il torneo. E infatti l’ex numero uno del mondo ha iniziato molto bene tallonato da Matteo.

La premessa era quindi quella di una partita bilanciata dal servizio ma l’equilibrio si è subito spezzato. Nel terzo game Murray non è più stato capace di mettere in campo la prima di servizio commettendo un doppio fallo sul quindici pari che ha dato seguito a due scambi demoliti da Matteo con il dritto che ha messo a segno il break. Subito dopo è stato lui però a pagare la carenza di prime palle e, subendo la pressione del suo avversario in risposta, ha concesso quattro palle break annullate con tre ace e un uno-due devastante. La fiducia dimostrata da Matteo nell’uscire dalla difficile situazione e l’intensità crescente del suo gioco hanno messo alle strette Murray che nel quinto game ha dovuto fare appello a tutta la sua esperienza per rimontare da 0-40 ed evitare il doppio break. Berrettini ha ripreso a servire in modo esemplare e, cedendo solo tre punti negli altrettanti turni di battuta che gli servivano, ha chiuso 6-4.

Nel secondo parziale il servizio è stato determinante anche se ha portato meno punti diretti di quello che sarebbe stato ipotizzabile. Ci sono stati scambi lottati, vinti dalla parte di Matteo con il dritto micidiale per potenza e precisione, e da quella di Andy che si è difeso come un leone e quindi anche svelto nel passare all’attacco. Dopo aver fallito tre palle break sul quattro pari, nel dodicesimo game, il più classico dei passaggi a vuoto si è abbattuto su Matteo che non ha più messo una prima in campo, ci ha aggiunto un doppio fallo e Murray non si è fatto sfuggire l’attimo portando il match al terzo set.

Dopo la consueta e breve interruzione per permettere ai giocatori di ricomporsi per il verdetto finale, Murray è sembrato in visibile difficoltà e ha ceduto il servizio a zero nel game d’apertura. Al cambio campo Murray ha chiamato il Medical Time Out per un disturbo alla zona inguinale. Alla ripresa del gioco Berrettini ha messo subito a segno il break a zero e ha poi dominato i suoi turni di battuta. Nel game del 4-2, dopo essersi nuovamente fermato per chiedere l’intervento del fisioterapista, Murray ha tenuto miracolosamente il servizio ma nello scambio non è più riuscito ad essere competitivo, almeno fisicamente, perché con il cuore non ha mai mollato. È stato solo merito di Matteo aver domato un fuoriclasse di tale spessore che, pur infortunato, ha lottato fino all’ultimo punto rendendo il più difficile possibile la vita a Matteo prima della vittoria.

ATP STOCCARDA 2022

[2] M. Berrettini b. A. Murray 6-4 5-7 6-3