Wimbledon 2022, day 14: Le dichiarazioni di Djokovic e Kyrgios dopo la finale

0
65
Credit: AELTC/Edward Whitaker

Da Wimbledon,

Le dichiarazioni di Novak Djokovic e Nick Kyrgios al termine del loro incontro di singolare maschile che ha consacrato il serbo 7 volte campione ai Championships.

NOVAK DJOKOVIC

“Sono al settimo cielo. Questo torneo è extra-speciale per me perché è quello che guardavo da bambino. Non prendo nessuna vittoria per scontata e qui a Wimbledon ogni vittoria ha un sapore speciale”.

“Ho sentito supporto e amore dal pubblico e ne sono grato. Non è un segreto che ogni giocatore voglia il sopporto del pubblico perché rende le cose più semplice soprattutto se devi superare un ostacolo”

“Nick mette costante pressione quando è al servizio. É stato frustrante oggi vedere le palline passarmi di fianco e non poter far molto. É stata una finale di Wimbledon contro un giocatore che non aveva niente da perdere, ma al tempo stesso tutti sappiamo di cosa sia capace”.

“Nel tie-break quando contava ho trovato il modo di leggere il suo servizio in un paio di situazioni e di fargli giocare un colpo in più”.

“Questo anno è iniziato nel modo che è iniziato. Per molti mesi ad inizio anno non mi sono sentito bene emotivamente. A Dubai ho sentito la pressione e ho realizzato che mi sarebbe servito del tempo per ritornare al massimo. Non è una coincidenza che questo posto (Wimbledon) sia così speciale. Voglio restare in salute, che è necessario, motivato e competere contro i nuovi tennisti”.

“Tutto quello che ha seguito l’Australia è stato un grande ostacolo da superare. Non è stato semplice chiudere quel capito per tutto quello che c’era intorno a me. Erano tante le cose che mi ricordavano quel tipo di situazione e c’è voluto un po’ per far schiarire la tempesta. Non sono quel tipo di cose che le spegni e fingi che non sia successo niente”.

“Sono venuto qui da Parigi dove ho perso con Nadal in un match molto emozionante, ma sapevo che il mio livello di tennis era quello che desideravo”.

“Mi riposerò per le prossime due settimane e sto aspettando qualche buona notizia dagli Stati Uniti perché ci terrei molto a giocarci. Se non arriveranno, sinceramente dubito che andrò a raccogliere punti nei vari tornei”.

“Anche se l’Australia ho avuto molto successo, il Centre Court di Wimbledon è un posto speciale per me perché è sempre stato il mio sogno da bambino”

NICK KYRGIOS

“Sono molto dispiaciuto. Ho giocato alla grande il primo set, ma Djokovic è così composto che non c’è stato molto da fare. Mi sono messo nella posizione di vincere, ma lui è molto composto. È strano, mi è sembrato che non abbia fatto nulla di straordinario oggi. Ha risposto ovviamente nel modo in cui sa rispondere. Ma era così composto… È quello che stavo pensando tra me e me. Nei momenti importanti non si è mai innervosito”.

“Mi ci sono voluti quasi 10 anni per arrivare in finale in uno slam. Se avessi vinto probabilmente avrei fatto fatica a trovare la motivazione per andare a giocare altri tornei”

“Se avessi giocato meglio il tie-break a quel punto non saprei come sarebbe andata a finire. Nole non sembra far fatica, è sempre molto risoluto”

É stata dura tenere tutto fuori, social media le negatività. Quello che hanno fatto Federer, Djokovic e Nadal è una cosa fuori dal comune”

“Sono pronto a dare battaglia ai migliori. Tutto più succede”