Wimbledon 2021, day 13: Non basta un Berrettini eccellente, è un Djokovic pigliatutto. Con il sesto titolo a Londra raggiunge Federer e Nadal a quota 20 slam

0
60
wimbledon 2021 novak djokovic
Novak Djokovic - Credit: AELTC/Eddie Keogh

WIMBLEDONNovak Djokovic è semplicemente enorme. Terzo slam di fila, sesto Wimbledon (il terzo di fila) e la corsa al grande slam che continua. 

La vittoria contro Matteo Berrettini è arrivata dopo un match di quattro set ed è stata tutt’altro che facile. Il copione messo in piedi dal campionissimo serbo era chiaro fin da subito, ossia puntare ad allungare gli scambi e mettere alle corde la mobilità del romano, alternando il tutto con delle sortite a rete per scombinare un po’ le carte.

Berrettini ha vinto il primo set al tie-break ed ha avuto altre chance disseminate via via nel corso della partita, ma non ha granché di cui rimproverarsi, anzi. L’italiano è stato in partita sempre e comunque, a dispetto della montagna che gli si faceva sempre più ripida col passare dei minuti. Ha lottato e dato del filo da torcere da Djokovic per tutta la partita, ma poi si è dovuto arrendere di fronte alla proverbiale capacità di vincere i punti importanti da parte del serbo.

Con la vittoria di oggi Djokovic eguaglia i rivali di una vita, Federer e Nadal, a quota 20 slam, ma lasciando la netta sensazione che la storia sia ancora tutta da scrivere. 

“É stato una sensazione incredibile, forse troppo grande da gestire. – racconta Berrettini a fine partita – In questo Djokovic è maestro. Sono molto felice per la mia finale e spero che non sarà l’ultima. Per me non è una fine, ma un inizio di carriera”.

“É stata più di una battaglia. Ha un tennis incredibile, un vero martello, l’ho sentito sulla mia pelle. – Racconta Djokovic – Vincere Wimbledon è sempre stato uno dei miei sogni da bambino e devo apprezzare ed essere consapevole di quanto sia fortunato e privilegiato. – Sui 20 titoli slam – Devo un grande tributo a Rafa e Roger che sono i due giocatori più importanti che abbia mai affrontato in carriera e sono la ragione per la quale sono qui oggi. – sul grande slam – Posso immaginarmi che possa succedere. Sono in grande forma e gioco bene nei tornei del grande slam e quindi ci proverò”.

WIMBLEDON

N. Djokovic b. M. Berrettini 6-7(4) 6-4 6-4 6-3