Roland Garros 2022, day 1: Zverev in tranquillità, Auger-Aliassime con qualche “grattacapo”. Thiem ancora rimandato

0
44
dominic Thiem
Nella foto Dominic Thiem - @photo credit Patrick Boren

Roland Garros 2022 – La 126ma edizione del Roland Garros è partita con l’undicesima e dolorosa sconfitta consecutiva di Dominic Thiem battuto in tre set da Hugo Dellien. L’ultima vittoria dell’austriaco risale agli Internazionali d’Italia dello scorso anno prima che cominciasse il lungo calvario degli infortuni al polso che si sono intervallati da quel momento e ora diventa sempre più complicato il ritorno dell’austriaco alla migliore condizione. Nel primo set si è visto qualche sprazzo del vero Thiem, specialmente dal lato del rovescio, ma i quindici vincenti che ha messo a segno non possono compensare i ventotto errori che ha commesso, in gran parte con il dritto, diciotto dei quali forzati dal suo avversario.

Dellien, oltre a non concedere palle break e a piazzare un’alta percentuale di prime, ha sbagliato poco facendo suoi gli scambi più duri e ha chiuso 6-3. Il rendimento al servizio di Thiem è calato ulteriormente anche nel secondo e terzo set, aperti entrambi con il break da parte del boliviano che li ha poi chiusi 6-2 6-4. Thiem non è riuscito a reagire sconfortato dai numerosi errori che continuava a commettere e non è stato aiutato dal suo avversario che ha invece tenuto un livello di gioco altissimo e per la terza volta in carriera ha raggiunto il secondo turno in una prova del Grande Slam.

Esordio molto sofferto per Felix Auger-Aliassime che ha rimontato due set al qualificato Juan Pablo Varillas. Felix ha vinto il sorteggio e ha scelto di servire ma è partito male, ha forzato i colpi e con un doppio fallo e tre gratuiti a seguire ha ceduto la battuta. Varillas ha preso fiducia e, come si dice in gergo tennistico, ha cominciato a giocare “sulla nuvoletta” dominando gli scambi e facendoli suoi grazie a improvvisi cambi di ritmo con il lungolinea, utilizzato alla perfezione con entrambi i fondamentali. Nel primo set il peruviano ha commesso solo dodici errori gratuiti, la metà del canadese, e nel secondo otto, dieci in meno del suo avversario, entrambi chiusi con un doppio 6-2.

All’inizio del terzo parziale è arrivato il prevedibile calo di Varillas che nel nel quarto game ha sbagliato tutto quello che non aveva sbagliato prima e ha ceduto per la prima volta il servizio. Da quel momento è iniziato un altro match. Auger-Aliassime ha iniziato a giocare in maniera più sicura mentre il suo avversario ha perso l’entusiasmo calando di rendimento. 6-1 6-3 per il canadese e verdetto rinviato al quinto set. Auger-Aliassime non ha lasciato punti al servizio al quale invece si è aggrappato Varillas per stargli in scia. L’equilibrio si è spezzato nell’ottavo game con il break in favore del canadese che poi ha chiuso agevolmente il match.

Apertura agevole invece per Alexander Zverev, troppo forte sotto tutti gli aspetti per l’austriaco Sebastian Ofner, sconfitto 6-2 6-4 6-4. I primi due set sono stati senza storia dominati da Zverev grazie ai break ottenuti nelle fasi iniziali. Una parvenza di equilibrio si è vista nel terzo set ma è durata poco. Nel settimo game Zverev ha strappato nuovamente il servizio a suo avversario e, dominando i propri turni di battuta, ha chiuso il match. Al secondo turno il tedesco affronterà il vincente del match tra Dusan Lajovic e Sebastian Baez.

Postilla positiva da segnalare è la seconda vittoria stagionale per Borna Coric tornato alle gare a Indian Wells dopo oltre un anno di stop dovuto al grave infortunio alla spalla e reduce da cinque sconfitte consecutive. Il croato ha superato Carlos Taberner in rimonta e al prossimo turno se la vedrà con Grigor Dimitrov che ha inflitto un triplice 6-1 a Marcos Giron sfoderando una grande prestazione.

ROLAND GARROS – TUTTI I RISULTATI