Roland Garros 2021: Slitta di una settimana l’inizio del torneo. Si giocherà dal 24 maggio al 13 giugno 2021

0
106
Roland Garros Tennis in tv
© Foto Adelchi Fioriti

Il Comunicato Stampa diffuso dall’FFT

Roland Garros 2021 – D’accordo con le autorità pubbliche francesi e gli organi di governo del tennis internazionale, la Federazione Francese di Tennis ha preso la decisione di rinviare di una settimana il torneo Roland-Garros 2021, che si terrà ora dal 24 maggio al 13 giugno.

Nel suo ultimo discorso, il 31 marzo, il presidente francese ha annunciato che un programma di ripresa progressiva degli eventi culturali e sportivi sarà stabilito a partire dalla metà di maggio, con riserva del miglioramento della situazione sanitaria. Partendo da questo presupposto, la FFT ha lavorato in stretta collaborazione con il Ministero dell’Educazione, della Gioventù e dello Sport e con i servizi governativi competenti su possibili scenari per organizzare il Roland-Garros, tenendo conto del calendario sportivo internazionale.

In questo contesto, è emerso che posticipare il torneo di una settimana sarebbe la soluzione migliore. Così le qualificazioni si terranno da lunedì 24 a venerdì 28 maggio e saranno seguite dal sorteggio principale, da domenica 30 maggio a domenica 13 giugno.

Accogliendo il fatto che le autorità pubbliche francesi hanno mantenuto i grandi eventi sportivi nonostante l’inasprimento delle misure sanitarie, la FFT, per questa edizione 2021 del Roland-Garros, mira a massimizzare le possibilità – per i giocatori e per l’intera comunità tennistica – che il torneo sia giocato di fronte al maggior numero possibile di tifosi, pur garantendo salute e sicurezza. Per quanto riguarda entrambi gli obiettivi, ogni settimana è importante e può fare la differenza.

“Sono lieto che le discussioni con le autorità pubbliche, gli organi di governo del tennis internazionale, i nostri partner ed emittenti, e il lavoro in corso con la WTA e l’ATP, abbiano permesso di posticipare di una settimana il Roland Garros 2021. Li ringrazio per questo. Darà alla situazione sanitaria più tempo per migliorare e dovrebbe ottimizzare le nostre possibilità di accogliere gli spettatori al Roland-Garros, nel nostro stadio appena trasformato che ora copre più di 30 acri. Per i tifosi, i giocatori e l’atmosfera, la presenza degli spettatori è vitale per il nostro torneo, l’evento sportivo internazionale più importante della primavera”, ha annunciato Gilles Moretton, presidente della FFT.

Parlando a nome dei quattro Grandi Slam, Ugo Valensi, direttore esecutivo del Grand Slam Board ha commentato: “Questi rimangono tempi estremamente difficili per le comunità di tutto il mondo e, mentre c’è ottimismo per il futuro, è chiaro che questa pandemia è ancora con noi. I Grandi Slam rappresentano i riflettori più significativi per il nostro sport e quindi faremo tutto il possibile per garantire che possano andare in scena con successo. In seguito alla consultazione, la decisione della FFT di posticipare il Roland-Garros di una settimana per aumentare le probabilità che il torneo si svolga con successo è quindi pienamente sostenuta dal Grand Slam Board”.

Inoltre, la FFT continuerà a lavorare con l’amministrazione francese per definire le condizioni di salute e sicurezza pubblica più adatte all’organizzazione del torneo. Questi protocolli di salute e sicurezza saranno annunciati in una data successiva.