ATP Cup 2020: in Australia la nazionale italiana sconfitta all’esordio dalla Russia

0
295
Stefano Travaglia giocherà domani il suo primo incontro all'Atp 250 di Marsiglia
Nella foto Stefano Travaglia, 28 anni

ATP CUP 2020. La nazionale italiana, all’esordio nel gruppo D di Perth, viene sconfitta per 3-0 dalla Russia che ha dimostrato di essere nettamente superiore, anche se gli azzurri hanno tentato comunque di sovvertire il pronostico per conquistare almeno un punto in questa sfida che sembrava improponibile già alla vigilia.

Nel primo incontro Stefano Travaglia (n. 84 ATP ) si è trovato avanti 5-2 e servizio nel primo set quando la mancanza di esperienza e probabilmente anche un pizzico di emozione gli sono stati fatali tanto da non permettergli di conquistare più neanche un game e perdere la prima frazione per 7-5 contro il russo Karen Khachanov, numero 17 della classifica mondiale. Nel secondo set l’italiano è rimasto in partita fino al 2-2 quando ha dovuto poi cedere al russo con il punteggio di 6-3.

Sotto per 1-0, il capitano azzurro Alberto Giraudo si affida a Fabio Fognini per tentare di strappare il punto del pareggio. Anche in questo caso l’impresa appare abbastanza complicata considerando la forza del russo Daniil Medvedev, numero 5 della classifica mondiale e dominatore della seconda parte della stagione passata. A differenza di Travaglia, dopo aver conquistato un doppio break Fognini riesce a chiudere vittoriosamente il primo set per 6-1. A questo punto in maniera abbastanza incomprensibile il 32enne sanremese decide di uscire dalla partita con uno dei cali di concentrazione che hanno caratterizzato negativamente la sua carriera regalando quindi la seconda frazione al suo avversario per 6-1. L’azzurro si riprende nel terzo e decisivo set quando però ormai il russo ha riconquistato la fiducia in sé stesso e decide di non sbagliare più quasi niente conquistando così il secondo punto per la sua nazionale.

A risultato ormai compromesso, il 38enne Paolo Lorenzi sostituisce Fabio Fognini nell’incontro di doppio contro la coppia russa Khachanov/Medvedev. La mossa però non sortisce l’effetto desiderato in quanto i russi non si accontentano del risultato già acquisito ed ottengono anche il terzo punto. Nella prima frazione gli azzurri rimangono in partita fino al settimo gioco quando subiscono il break decisivo che porterà alla sconfitta per 6-4 nel primo set. Il secondo sembra una fotocopia del primo con un sostanziale equilibrio fino al quinto game quando i russi conquistano il break che li porterà a vincere per 6-3 e conquistare così anche il terzo punto per la propria nazionale.

Questa trasferta australiana per la prima edizione dell’ATP CUP non si apre certo nel migliore dei modi ma i nostri ragazzi devono far tesoro degli errori commessi per presentarsi mentalmente più forti alle prossime sfide contro avversari che, almeno sulla carta, dovrebbero essere più abbordabili.

 

ATP CUP 2020

 

I  RISULTATI

 

GRUPPO  D 

RUSSIA-ITALIA  3-0

K. Khachanov (Rus) b. S. Travaglia (Ita) 7-5 6-3

D. Medvedev (Rus) b. F. Fognini (Ita) 1-6 6-1 6-3

K. Khachanov / D. Medvedev (Rus) b. S. Bolelli / P. Lorenzi (Ita) 6-4 6-3