WTA San Jose 2022: Giorgi lotta ma non basta. Agli ottavi va Kudermetova

0
40
Roland Garros 2022 Camila Giorgi
©photo Patrick Boren

WTA San Jose – Primo turno del Mubadala Silicon Valley Classic e sconfitta all’esordio per Camila Giorgi: 7-6 (2) 4-6 7-5 il punteggio con cui, dopo 2 ore e 54 minuti di battaglia, Veronika Kudermetova ha estromesso dal torneo la numero uno d’Italia.

Dopo la deludente eliminazione subita in due set per mano di Magdalena Frech al primo turno dei Championships, Camila si è ripresentata in campo dopo oltre un mese di assenza direttamente in California, nell’appuntamento settimanale più importante del circuito femminile che ha dato il via alle US Open Series.

All’esordio nel più antico torneo femminile che si disputa sul cemento (la prima edizione è datata 1971) la Giorgi, in seguito al forfait di Muguruza con cui era stata inizialmente sorteggiata, si è trovata di fronte Veronika Kudermetova. Numero 19 della classifica WTA, la tennista (classe 1997) di Kazan è volata negli States un mese e mezzo dopo l’ultima partita giocata (sconfitta sull’erba di Berlino ai quarti di finale per mano di Bencic).

È stato un inizio in salita quello della Giorgi, che con un doppio fallo ed un errore in lunghezza con il rovescio ha ceduto la battuta alla russa in apertura. Abbandonata dal servizio (appena il 42% di prime in campo nel set), una Camila sempre fedele al suo credo aggressivo, anche quando le circostanze avrebbero richiesto una maggiore prudenza, ha avuto bisogno di tempo per trovare precisione e fiducia nei colpi.

Nell’ottavo game la potenza esercitata con il dritto (con uno splendido lungolinea ed in risposta) ha regalato alla marchigiana il contro break ed il conseguente aggancio (4-4). Al tie break la russa è stata però più lucida. Grazie ad un ace e ad una splendida risposta vincente di rovescio, Veronika è scappata subito avanti (4 a 0), chiudendo l’opera grazie ad un doppio fallo della Giorgi ed alla successiva gran risposta di dritto scagliata nei piedi dell’italiana: 7-6 (2) in 62 minuti il punteggio del primo set in favore di Kudermetova.

All’inizio della seconda partita un errore di dritto di Kudermetova (15-40) ed un gran passante in corsa scagliato da Camila con il rovescio in lungolinea hanno permesso alla numero uno d’Italia di strappare la battuta alla tennista di Kazan. Poteva essere l’indizio di una svolta, ma l’incertezza ha continuato a regnare sovrana. Anche perché le rispettive difficoltà nei turni servizio di entrambe le giocatrici hanno lasciato il match costantemente aperto a qualsiasi soluzione. Quattro break consecutivi tra il sesto ed il nono game hanno portato la numero 29 del mondo a servire per il set. Camila non si è lasciata scappare l’occasione capitalizzandola con un devastante passante incrociato di rovescio: 6 a 4 in 46 minuti.

Dopo aver sprecato una palla break nel primo gioco, la marchigiana classe 1991 ha ceduto il servizio nel game successivo. L’urlo liberatorio con cui Veronika Kudermetova ha messo a segno un dritto vincente nel terzo gioco è stato l’emblema di un match non bello (se non a tratti), ma certamente lottato e sofferto. Cresciuta di rendimento con la battuta, la russa sembrava in grado di chiudere alla prima occasione ma, quando si è presentata a servire per il match nel nono game, è stata condannata da due errori consecutivi al contro break.

A questo punto Camila si è rianimata, trovando l’insperato aggancio nel gioco successivo grazie ad uno splendido vincente di rovescio in lungolinea che le è valso il 5 a 5. Giorgi non è riuscita però a completare l’opera: nel turno di servizio che avrebbe potuto portarla al tie break, la marchigiana ha regalato con un gratuito due match point consecutivi alla Kudermetova, che ha chiuso 7-6 (2) 4-6 7-5 con un vincente di rovescio.

Agli ottavi, la russa (autrice di un buon avvio di stagione a cui è mancato solo l’acuto nelle tre finali giocate) affronterà la vincente del confronto tra Beatriz Haddad Maia e Claire Liu. In un primo turno già ricco di spunti, il WTA 500 di San Jose ha visto la rimonta di Daria Kasatkina sulla vincitrice di Wimbledon Elena Rybakina (1-6 6-2 6-0). Successo agevole per Madison Keys, che superando Shuai Zhang per 6-4 6-2 si è guadagnata l’ottavo di finale con la testa di serie numero tre del tabellone Ons Jabeur. Ottavi di finale che vedranno fronteggiarsi anche Amanda Anisimova e Karolina Pliskova.

Non è invece iniziato nel migliore dei modi lo swing americano di Camila, quello in cui, dopo qualche giorni di riposo, la prossima settimana l’azzurra classe ’91 sarà chiamata a difendere il torneo più prestigioso conquistato in carriera, ovvero l’Open del Canada vinto lo scorso anno in un indimenticabile Ferragosto per tutto il tennis italiano.


WTA SAN JOSE

V. Kudermetova C. Giorgi b. 7-6 (2) 4-6 7-5

D. Kasatkina b. E. Rybakina 1-6 6-2 6-0

M. Keys b. S. Zhang 6-4 6-2

A. Anisimova b. A. Krueger 6-2 7-6 (5)

K. Pliskova b. K. Boulter 1-6 7-6 (5) 6-3