ATP Rotterdam 2021: Murray è il solito leone. Show di Nishikori. Domani in campo Tsitsipas

0
82
ATP Rotterdam Andy Murray
©ABN AMRO World Tennis Tournament

ATP Rotterdam – Nonostante tutto è sempre Andy Murray, il solito leone. Il campione britannico calca di nuovo i campi dell’Ahoy Rotterdam a sei anni dall’ultima volta e ritrova la vittoria nel circuito maggiore dopo un digiuno che durava dagli US Open dello scorso anno. Contro Robin Haase – che lo aveva battuto proprio a Rotterdam nel 2008 – è stata tutt’altro che una passeggiata, poiché Murray è stato costretto ad una doppia rimonta.

Il primo set gli è scivolato via di mano troppo facilmente, con Robin Haase che non gli ha dato ritmo e ha conquistato il parziale con relativa semplicità per 6 giochi a 2. Da li in avanti Murray ha iniziato a sentirsi più a suo agio nell’incontro e ha cominciato a mostrare gli artigli, scalando la montagna – nonostante il brivido delle due palle break concesse a metà parziale – e portandosi fino al tie-break che ha dominato, riequilibrando l’incontro.

Con il vento a soffiare dalla parte del britannico e un feeling ritrovato con l’incontro, tutto poteva essere ipotizzato fuorché Robin Haase si portasse avanti di tre game a zero nel set decisivo. Le palle corte dell’olandese hanno finito per disorientare Murray che si è trovato ancora una volta con le spalle al muro; ed è li che il leone è di nuovo venuto fuori. Murray ha completato la sua mini-rimonta del match rosicchiando punto dopo punto, gioco dopo gioco, portandosi fino all’agognata vittoria. La sua condizione non sarà ottimale, ma il campione dell’ATP Rotterdam 2009 resta sempre un leone. 

Ottima anche la prova di Kei Nishikori che è riuscito a battere in due set Felix Auger-Aliassime. La prova del giapponese è stata molto convincente e ha raggiunto il suo punto più alto nel tie-break del primo set, il vero spartiacque dell’incontro che ha indirizzato la gara sulla strada del nipponico. Conquistato il primo parziale, Nishikori non si è voltato più indietro ed ha chiuso a suo favore il secondo set con un sonoro 6 a 1 in suo favore. Con la vittoria di oggi il giapponese si è posizionato al secondo turno che lo vedrà opposto a al vincitore del derby aussie tra Alex De Minaur e John Millman.

Dopo Andy Murray, avanza anche l’altro britannico Cameron Norrie che ha lasciato appena tre game a Nikoloz Basilashvili. Per Norrie il prossimo turno sarà una vera e propria prova del fuoco, dato che sarà uno tra Stan Wawrinka e Karen Khachanov a contendergli l’accesso ai quarti di finale.

Domani apriranno la giornata del campo centrale dell’Ahoy Rotterdam i due australiani Millman e De Minaur, seguiti da Giron e Rublev e da Wawrinka-Khachanov. Apriranno la sessione serale Gerasimov e Tsitsipas, mentre la chiuderanno Coric e Van de Zandschulp. Sul campo 1 si sfideranno Hurkacz-Mannarino e Chardy-Humbert.

ATP ROTTERDAM IN TV

ATP Rotterdam

I risultati

A. Murray b. R. Haase 2-6 7-6(2) 6-3

K. Nishikori b. F. Auger-Aliassime 7-6(4) 6-1

C. Norrie b. N. Basilashvili 6-0 6-3

IL TABELLONE