Masters 1000 Roma 2022: Nadal e Zverev avanti. Tsitsipas si salva

0
27
Rafael Nadal
©Adelchi Fioriti

Masters 1000 Roma – Terzo turno ricco di emozioni a Roma con due teste di serie, Pablo Carreno Busta e Diego Schwartzman eliminate, e Stefanos Tsitsipas che si è salvato al tie break del terzo annullando due match point a Grigor Dimitrov. Il bulgaro ha vinto il sorteggio e scelto di rispondere forse sperando in una falsa partenza del greco che invece ha iniziato molto bene, ha dominato gli scambi che si sono sviluppati e si è involato 3-0. Da quel momento il servizio ha dato un grosso sostegno ad entrambi i giocatori ma il break di vantaggio in favore del greco ha determinato l’esito del primo parziale.

Stabile l’inizio del secondo set, apparentemente in equilibrio, ma con Tsitsipas più solido complessivamente nell’amministrare il gioco e infatti nel settimo game Dimitrov non è più riuscito a tenere il suo ritmo e gli ha ceduto il servizio. Al momento di chiudere il match però Tsitsipas ha perso le misure del campo restituendo il break a zero. Il bulgaro ha iniziato a crederci davvero e con un parziale di otto punti a uno ha chiuso 7-5. L’inaspettato epilogo del secondo parziale lasciava molti dubbi sull’andamento del terzo ma entrambi i giocatori hanno fatto buona guardia e l’equilibrio non si è spezzato. Nel finale è stato Dimitrov a farsi più propositivo e nel decimo e dodicesimo game si è procurato due match point ben gestiti però dal greco con due ottimi servizi. Al tie break Dimitrov con un errore di dritto e un doppio fallo ha regalato un vantaggio enorme a Tsitsipas che a quel punto, neanche volendo, avrebbe potuto perdere il match. Negli ottavi per il numero cinque del mondo c’è Karen Khachanov che ha superato Pablo Carreno Busta al terzo set.

Come da pronostico Rafa Nadal ha fatto sua la partita contro John Isner infliggendogli una pesante sconfitta. Il servizio ha dominato le prime fasi della partita e tra qualche duro scambio vinto da Rafa e qualche vincente tirato da Isner per venirne fuori, è stato proprio lo statunitense, un po’ a sorpresa, a procurarsi per primo due palle break fallendole però con altrettanti errori. Come spesso accade quando l’equilibrio è appeso a un filo, Rafa dopo aver salvato il servizio si prende quello del suo avversario e, impeccabile anche oggi, è arrivata la sentenza. Lo spagnolo ha fatto sentire la sua presenza e Isner ha commesso due gravissimi errori, il secondo dei quali sulla palla break con una volée di dritto solo da appoggiare in campo ma affossata disastrosamente in rete. Il primo parziale, chiuso da Rafa con un turno di battuta a zero, e anche la partita sono finiti lì. Lo spagnolo ha dominato il secondo set 6-1 e domani si giocherà l’accesso ai quarti di finale contro Denis Shapovalov.

Esordio complicato invece per Alexander Zverev che ha fatto fatica ad abituarsi alle condizioni di gioco a differenza di Sebastian Baez, l’astro nascente del tennis argentino, ben ambientato dopo le vittorie ottenute alle qualificazioni e al primo turno. Soffrendo tantissimo in risposta, e a tratti in difficoltà nella gestione degli scambi, Zverev però è stato perfetto giocando i punti migliori nei momenti importanti. Il clone di Diego Schwatrzman, che a lui si ispira essendone il numero due in patria, è partito per primo al servizio e dopo cinque turni consecutivi tenuti a zero ha perso il primo e unico punto nell’undicesimo game mentre Zverev ha avuto qualche problema in più a tenere i suoi, lento e macchinoso nella ricerca della palla e quindi vittima di molti errori, anche se non è mai stato costretto a salvarsi ai vantaggi. Al tie break si è capovolta la situazione nel terzo punto quando Zverev, che fino a quel momento non aveva trovato la risposta, ne ha piazzate due vincenti salendo 6-3 e poi, dopo aver subito la rimonta, è stato superlativo sul sei pari prendendosi il quarto set point con un vincente di rovescio e chiudendo con l’ace. Nel secondo set Baez, sempre velocissimo negli spostamenti, ha continuato a creare non poche preoccupazioni a Zverev che però appena ha intravisto un attimo di indecisione nel suo avversario ha preso in mano il gioco aprendosi il campo e, con grande attenzione, ha conquistato due palle break nell’ottavo game convertendo la prima grazie a una volée in tuffo dopo uno scambio rocambolesco. Con un solido turno di battuta il tedesco ha chiuso il match raggiungendo gli ottavi dove a sfidarlo c’è Alex de Minaur vincitore in due set contro Tommy Paul.

Masters 1000 Roma

Risultati secondo turno:

[PR] S. Wawrinka vs [Q] L. Djere
[LL] M. Giron b. [12] D. Schwarzman 6-1 7-6(4)
J. Brooksby b. D. Goffin 6-0 7-6(1)
[3] R. Nadal b. J. Isner 6-3 6-1
D. Goffin vs J. Brooksby
[10] J. Sinner vs F. Fognini
K Khachanov b. [15] P. Carreno Busta 6-4 2-6 6-1
[4] S. Tsitsipas b. G. Dimitrov6-3 5-7 7-6(4)
[9] C. Norrie vs M. Cilic
de Minaur b. T. Paul 7-5 6-4
[2] A. Zverev b. [Q] S. Baez 7-6(6) 6-3