ITF Firenze under 18: Luca Nardi e Flavio Cobolli in luce nelle quali

0
269

Tutti i pronosticati per la vittoria finale della 43esima edizione del torneo internazionale under 18 maschile e femminile “Città di Firenze – Trofeo Cr Firenze” hanno confermato la presenza al Circolo tennis Firenze. Il seeding maschile vede favorito principe l’azzurro Lorenzo Musetti (Ita). A seguire, dal n. 2 al n. 8 abbiamo lo svizzero Damien Wenger, l’ukraino Pavel Shumeiko, il rumeno Nini Gabriel Dica, l’estone Daniil Glinka, l’ukraino Oleksil Krutykh, il tedesco Leopold Zima e lo svedese Erik Grevelius.

Nel torneo femminile la favorita numero uno è la danese Clara Tauson. Seguono (dalla 2 alla 8) la lussemburghese Eleonora Molinaro, l’italiana Giulia Peoni, la russa Daria Frayman, la croata Iva Zelic, la greca Anna Arkadianou, l’italiana Lisa Piccinetti e l’ukraina Dasha Lopateskaya.

Tanta Toscana, dunque, fra i possibili protagonisti: Lorenzo Musetti (2002) di Carrara, così come Giulia Peoni, mentre Lisa Piccinetti è nata a Montepulciano.

Per quanto riguarda le fasi delle qualificazioni ci sono ancora da disputare i turni decisivi per sapere chi proseguirà a giocare nei tabelloni principali, ma, al momento possiamo dire che l’azzurro è un bel colore. Soprattutto se a vestirlo è un ragazzo ancora 14enne capace di attirare le attenzioni degli appassionati di tennis accorsi in massa al circolo del tennis approfittando anche delle belle giornate.

Luca Nardi, nato a Pesaro, seguito dal tecnico federale Giovanni Paolisso e dal suo coach è arrivato a giocare il turno decisivo dopo aver superato un avversario ostico come il croato Borna Dewald (62 75). Solamente in tarda serata sarà chiamato in campo contro un altro azzurro di belle speranze come Giuseppe La Vela che, a sua volta, ha regolato (76 75) lo svizzero Jerome Kym.  

Altro tennista italiano che ha impressionato per le doti tennistiche in possesso è il romano Flavio Cobolli, figlio del maestro nazionale Stefano ampiamente conosciuto in Toscana dove ha giocato a tennis per molti anni presso il Circolo Tennis Ugolino. Stefano Cobolli ha preferito non allenare il figlio tanto che lo ha affidato alle cure del maestro Magnelli presso il Circolo Tennis Parioli. Cobolli junior ha superato in tre set (61 36 63) il croato Patrik Stepanic e nel turno decisivo affronterà lo svizzero Leandro Riedi.

Al femminile le lingue straniere sono più parlate. Solamente due azzurre, infatti, sono arrivate al turno decisivo: la cagliaritana Barbara Dessolis (64 36 64 alla Ruggeri) cercherà di superare la serba Elena Gemonic, numero uno delle quli, mentre Aurora Zantedeschi (62 60 alla Zingale) se la vedrà con l’australiana Tina Nadine Smith.

Domani è programmato il primo turno dei tabelloni principali con inizio alle ore 9.00