Coppa Davis: Non solo Madrid. 11 giorni di incontri in tre città, entro marzo la decisione

0
260
Coppa Davis

Coppa Davis – Il nuovo programma prevedrebbe le finali svolgersi in 11 giorni. Proposta di espandere il numero di paesi ospitanti da uno a tre. Il numero di squadre delle Finali passerebbe da 18 a 16 dal 2022.

LA NOTA SUL SITO DAVISCUPFINALS.COM

L’ITF ha confermato oggi che sta valutando una serie di proposte da parte del partner dell’evento, Kosmos Tennis, per migliorare la Coppa Davis dopo una revisione approfondita dell’evento inaugurale nel 2019. In base alle proposte, il consiglio dell’ITF ha già approvato che le Finals diventino un evento di 11 giorni, con l’edizione del 2021 che si svolgerà dal 25 novembre al 5 dicembre. Il consiglio dell’ITF ha anche approvato una transizione delle squadre da 18 a 16 squadre dal 2022 e ora entrerà in un periodo di consultazione sull’introduzione di un formato multi-città per l’edizione 2021 in poi.

Le proposte mirano a migliorare il programma per i giocatori, migliorando l’esperienza per i fan e portando la competizione a un pubblico più ampio. Il formato multi-città vedrebbe due città europee unirsi a Madrid come host nel 2021. Secondo questo approccio, le due nuove città ospiterebbero ciascuna due fasi a gironi e un quarto di finale, mentre Madrid ospiterebbe due fasi a gironi, due quarti di finale, nonché entrambe le semifinali e la finale.

Il direttore del torneo delle finali di Coppa Davis Albert Costa ha detto: “Riconosciamo che i tornei di maggior successo si adattano e si evolvono nel tempo, e mentre le finali inaugurali di Coppa Davis hanno offerto un tennis fantastico, hanno anche fornito alcuni insegnamenti. Siamo impegnati in una visione a lungo termine per questa storica competizione e siamo sicuri che questi aggiustamenti miglioreranno l’esperienza per i giocatori e i fan. Con i grandi stadi che forniscono campi da gioco per tutti i ties, l’introduzione di un evento multi-città porterà la competizione al pubblico più ampio possibile, mentre saremo anche in grado di alleviare il peso sui giocatori con miglioramenti alla programmazione. Fondamentalmente, un programma rivisto ci permetterà di evitare di finire in ritardo, fornendo più riposo ai giocatori”.

L’ITF Senior Executive Director, Professional Tennis, Kris Dent ha dichiarato: “Le Finali di Coppa Davis, come la Coppa del Mondo di Tennis, sono un evento unico nel tennis professionale e un degno finale della stagione tennistica. Le Finali 2019 hanno offerto uno spettacolo memorabile per i giocatori e i fan, stabilendo al contempo un’eccellente base su cui costruire. Tuttavia, nonostante il successo, era chiaro che le Finals 2019 avrebbero beneficiato di alcune revisioni del formato di gioco e di accoglienza. Dopo la delusione di dover cancellare l’edizione del 2020, siamo ora concentrati sul fornire il miglior evento possibile nel 2021″.

Kosmos Tennis ha lanciato una gara d’appalto aperta per identificare una rosa di città europee che potrebbero unirsi a Madrid per ospitare le finali di Coppa Davis del 2021. Una decisione finale sul formato del 2021 sarà presa entro marzo sulla base delle proposte di accoglienza e di contingenza covid-19 ricevute dagli offerenti.

Le 18 squadre partecipanti alla seconda edizione della Coppa Davis by Rakuten sono già state sorteggiate in sei gruppi di tre squadre. Il sorteggio ha avuto luogo nel marzo 2020. Il vincitore di ogni gruppo e le due migliori seconde classificate (in base al numero di set e partite vinte) passeranno ai quarti di finale.