Challenger Gran Canaria 2: Gimeno Valero sfida Coppejans per il titolo

0
65
Challenger Gran Canaria Carlos Gimeno Valero
Carlos Gimeno Valero - Foto Marta Magni/MEF Tennis Events

Challenger Gran Canaria 2 – Carlos Gimeno Valero fa sognare El Cortijo Club de Campo. Il diciannovenne spagnolo ha battuto l’esperto sloveno Blaz Kavcic con il punteggio di 3-6 6-1 7-5 (annullando un match point) e ha conquistato così il pass per la finale del Gran Canaria Challenger 2. Quella che disputerà contro il belga Kimmer Coppejans nel torneo organizzato da MEF Tennis Events sarà la prima finale a livello Challenger dell’iberico, che nel 2019 raggiunse l’ultimo atto di Wimbledon Junior.

Gimeno Valero: “Giornata indimenticabile” – Gimeno Valero ha firmato una vera e propria impresa anche a livello fisico, considerando che prima della semifinale ha dovuto concludere il quarto di finale contro Alessandro Giannessi, interrotto per pioggia venerdì a metà del secondo set. L’allievo dell’accademia di Juan Carlos Ferrero ha vinto con l’azzurro 6-2 4-6 6-2 e poi ha eliminato Kavcic, rimontando un terzo set in cui si è trovato in svantaggio sin dall’inizio (prima 1-4, poi 3-5): “È stata una giornata pesante quanto indimenticabile. Kavcic è partito fortissimo senza darmi modo di prendere il ritmo, sono riuscito a portare l’incontro al terzo set e ho avvertito un affaticamento dovuto agli sforzi del quarto di finale con Giannessi. Sembrava impossibile, ma grazie al supporto del pubblico ce l’ho fatta”. Lo spagnolo è stato numero 12 del mondo under 18: “Nel circuito professionistico bisogna sviluppare una maturità superiore dal punto di vista fisico e mentale. Sto provando ad adattarmi velocemente e di certo le vittorie sono un aiuto importante per la mia crescita”.

Coppejans: “Punto al ritorno in top 100 ATP” – Dalla parte opposta della rete in finale ci sarà Kimmer Coppejans, giustiziere dell’iberico Eduard Esteve Lobato con lo score di 7-6(1) 6-2: “Il mio avversario era reduce da un percorso straordinario iniziato nelle qualificazioni. Le sue caratteristiche si adattano perfettamente alle condizioni di questi campi, perciò sapevo di dover vincere il primo set per indirizzare la sfida dalla mia parte. Sono soddisfatto di come ho gestito il match”. Il belga, attuale numero 185 del mondo, ha occupato nel 2015 la 97ª posizione della classifica ATP: “Vincere il torneo avrebbe chiaramente un altro sapore rispetto ad una sconfitta in finale. Devo sfruttare tutte le occasioni che mi conquisterò per tornare in top 100: darò il massimo per alzare al cielo il trofeo”. La finale è in programma domenica 7 marzo alle ore 11.00. 

Titolo di doppio ai francesi Enzo Couacaud e Manuel Guinard, che nel match conclusivo della manifestazione si sono imposti sugli spagnoli Javier Barranco Cosano ed Eduard Esteve Lobato con il punteggio di 6-1 6-4.

I risultati di sabato 6 marzo

Quarti di finale singolare

Carlos Gimeno Valero b. Alessandro Giannessi 6-2 4-6 6-2

Semifinali singolare

Carlos Gimeno Valero b. Blaz Kavcic 3-6 6-1 7-5
Kimmer Coppejans b. Eduard Esteve Lobato 7-6(1) 6-2

Finale doppio

Enzo Couacaud/Manuel Guinard b. Javier Barranco Cosano/Eduard Esteve Lobato 6-1 6-4