Challenger Cordenons 2022: Vavassori vince il derby con Bellucci. Out Arnaldi e Pellegrino

0
82
Andrea Vavassori
©Staff Eurosporting Cordenons

Giornata dedicata ai quarti di finale nell’Atp Challenger 80 di Cordenons, torneo dotato di un montepremi di 45.730 euro, che si disputa sui campi in terra battuta dell’Eurosporting.

Nel derby azzurro tra Andrea Vavassori e Mattia Bellucci, prevale il 27enne torinese con il punteggio di 2-6 7-6 4-1, non è un refuso, il giocatore lombardo è stato costretto al ritiro per alcune noie muscolari. Dopo un avvio nei quali sono stati i servizi a farla da padrone, Bellucci ha letteralmente dominato il set infilando cinque games consecutivi, approfittando anche di un Vavassori apparso meno lucido rispetto agli incontri precedenti. Il lombardo ha messo però in mostra alcune variazioni di pregevole fattura abbinate a una solidità mentale encomiabile per un quasi debuttante nel circuito Challenger. Nel secondo parziale il lombardo, avanti per 2-0 con due chance per il doppio break, ha subito il ritorno di Vavassori che si è issato fino al tie-break, grazie ai suoi tradizionali schemi serve and volley. Bellucci è partito di slancio per 3-0, ma è incappato in alcuni errori gratuiti, con il torinese bravo a far suo il set. Nel parziale decisivo Vavassori ha brekkato al terzo game Bellucci, dopo il medical timeout richiesto dal varesino il match è praticamente finito, con il conseguente ritiro di Bellucci.

Il primo a conquistare il pass per le semifinali è stato Nicolas Moreno De Alboran, partito dalle qualificazioni, il 25enne di New York ha sconfitto in due set per 7-6 7-5, l’italiano Matteo Arnaldi.

Nel primo set dopo un iniziale break per parte, l’incontro è vissuto sul filo dell’equilibrio, ma è stato lo statunitense ad avere due chance per allungare nel punteggio, bravo in questo frangente Arnaldi nel giocare due dritti vincenti. Gli scambi tra i due sono diventati sempre più intensi, con qualche variazione nei pressi della rete. La sfida si è trascinata al tie-break, Moreno De Alboran non ha lasciato scampo ad Arnaldi e dopo 1 ora e 16 minuti ha chiuso il parziale.  Nella seconda frazione Arnaldi è salito in cattedra fino al 5-2, prendendo in mano il controllo degli scambi, dopo aver però sciupato due set point sul servizio dello statunitense, l’azzurro ha subito un evidente contraccolpo cedendo i successivi 5 game conditi da molti errori gratuiti, che gli sono costati la sconfitta. Moreno De Alboran conquista così la seconda semifinale stagionale nel circuito cadetto, dopo la finale raggiunta a Salinas. Per Arnaldi resta un po’ di rammarico per non aver forzato l’incontro al terzo set, ma anche la consapevolezza che la strada intrapresa è quella giusta per scalare nel tempo il ranking Atp.

Esce nei quarti di finale anche Andrea Pellegrino che cede al francese Alexandre Muller, numero 7 del seeding friulano, per 6-4 7-5. Il transalpino è stato bravo a capitalizzare le occasioni avute in entrambi set, al cospetto dell’azzurro apparso maggiormente impreciso nella chiusura dei lunghi scambi da fondocampo, che hanno caratterizzato l’incontro.

Finisce nei quarti di finale l’avventura di Andrey Chepelev, lucky loser, che deve arrendersi alla maggiore consistenza tecnica del cinese Zhizhen Zhang, già finalista nel recente Challenger di Trieste. Zhang si è imposto in due set, con il punteggio di 7-6 6-4, in una sfida molto combattuta su ogni punto.

Domani (sabato 6 agosto) a partire dalle 15, si disputeranno le semifinali del singolare maschile, non prima delle 17:30, si svolgerà la finale del doppio.

In concomitanza con le fasi finali del Torneo l’ingresso alle tribune del Campo Centrale sarà possibile attraverso l’acquisto di biglietti al costo di 5 euro per le singole giornate di  sabato 6 e domenica 7 agosto, oppure può essere prenotato in prevendita online al prezzo di 6,10 euro.

Domani (sabato 6 agosto) prosegue l’evento dedicato agli sport paralimpici: “Le Mie Ruote Sono Gambe” organizzato da Eurosporting Experience e Studio Covre di Brugnera. C’è grande attesa per il Birra Castello para-padel day, a partire dalle 10, tutti gli atleti presenti potranno provare la nuova disciplina di para-padel con le carrozzine messe a disposizione da Lab 3.11. Supporto tecnico da parte di Sabina Da Ponte (Maestra Nazionale Padel) e il suo staff. Non solo ci sarà anche un torneo di tennis Fit in carrozzina a gironi e un test match di Rugby in carrozzina, nel pomeriggio, tra una selezione della Rappresentativa Nazionale Italiana ed una formazione mista italiana e straniera (TEAM UMANA VS TEAM OTTICA MARIUZ). 

Serena Wines 1881, main-title sponsor dell’Atp Challenger 80 di Cordenons, ha creato un progetto nato a supporto di Obiettivo 3, centro di ascolto per atleti paralimpici fondato da Alex Zanardi. Grazie al contributo delle persone che acquisteranno la linea di bottiglie speciali: “Prosecco Millesimato Doc, nelle versione Rosè e Doc Treviso”, create ad hoc per sostenere il progetto, si potranno aiutare le persone disabili ad avvicinarsi all’attività sportiva, supportata da un team di atleti, preparatori e allenatori.

CHALLENGER CORDENONS

RISULTATI QUARTI DI FINALE 

[Q] N. Moreno De Alboran (USA) – M. Arnaldi (ITA) 7-6(2) 7-5

[Alt] A. Vavassori (ITA) vs [Q] M. Bellucci (ITA) 2-6 7-5 4-1 Rit.

[7] A. Muller (FRA) – A. Pellegrino (ITA) vs [SE] 6-4 7-5

Z. Zhang (CHN) vs [LL] A. Chepelev 7-6(5) 6-4

RISULTATI SEMIFINALI – TABELLONE DOPPIO:

[3] D. Brown (JAM) / A. Vavassori (ITA) vs [2] D. Molchanov (UKR) / I. Zelenay (SVK)

[1] I. Sabanov (SRB) / M. Sabanov (SRB) – [4] M. Bortolotti (ITA) / S. Martos Gornes (ESP) 6-2 7-6 (7)