Wimbledon 2021, day 11: Berrettini si prende la finale e scrive una pagina di storia

0
127
wimbledon 2021 matteo berrettini
Matteo Berrettini / Credit: AELTC/Jed Leicester

WIMBLEDONMatteo Berrettini è in finale a Wimbledon! “Non ho parole, è un sogno troppo grande” dice Matteo alla fine del match vinto contro Hubert Hurkacz subito dopo essere diventato il primo italiano della storia a potersi giocare il titolo del torneo più prestigioso della storia del tennis. Sinceramente all’inizio nemmeno i più ottimisti dei sognatori avrebbero potuto immaginare di vederlo all’atto conclusivo e invece lui ha stupiti tutti giocando sempre meglio di partita in partita fino a quella di oggi, la più importante della sua carriera, gestita e vinta da campione vero.

Si comincia con Hurkacz al servizio e dopo i primi due game durante i quali non si è giocato è Matteo a farsi più aggressivo e, grazie a due gran passanti, ottiene tre palle break consecutive. Hurkacz si mostra freddo, serve molto bene e con cinque punti consecutivi si salva e chiude il game. Sul 3-2 per il polacco la tensione inizia a farsi sentire dalle parti di Matteo che serve poche prime, si fa aggredire dal suo avversario e si trova a dover fronteggiare una palla break ai vantaggi.

Il momento si rivela decisivo e sarà il trampolino di lancio per la vittoria. Il pericolo imminente infatti accende Matteo che rimette a punto la macchina degli ace, tiene il servizio e nel game seguente si esibisce con due strepitosi passanti di dritto togliendo la battuta al polacco. Dopo aver spezzato l’equilibrio Berrettini infila un punto dietro l’altro e chiude il set con un altro break nel nono game.

Nel secondo set Hurkacz sprofonda nel buio più nero e non mette più o quasi una palla in campo, anche perché Matteo al servizio è implacabile, con il dritto fa i “buchi” nel campo e con un parziale di venticinque punti a otto chiude 6-0.

C’è lotta invece nel terzo parziale. Matteo serve sempre senza alcuna pietà entrando in doppia cifra con il numero di ace e si assicura facilmente i propri turni di battuta. Hurkacz da parte sua ritrova il servizio, tampona il passivo di dieci game subiti a zero e conquista il secondo gioco ricorrendo al serve&volley. Continuando a scendere con frequenza e profitto a rete, il polacco riesce a difendere i propri turni di battuta arrivando al tie break e lo vince servendo in modo impeccabile e continuando ad attaccare.

Nel quarto set il primo game risulta decisivo. Hurkacz tira un attimo il fiato dopo lo sforzo compiuto e Matteo ne approfitta subito per mettere a segno il break. L’esito della partita è ormai nelle sue mani e lui non se lo fa sfuggire chiudendo con ventidue ace all’attivo a testimoniare il suo dominio.

WIMBLEDON

Semifinali:

[7] M. Berrettini b. [14] H. Hurkacz 6-3 6-0 6-7(3) 6-4
[1] N. Djokovic vs [10] D. Shapovalov