Sport e Solidarietà: Salvatore Caruso e Luigi Busà a fianco della Caritas di Avola

0
141
Sport_Solidarietà_Salvatore_Caruso

L’iniziativa nasce per raccogliere fondi da destinare esclusivamente al sostegno delle famiglie più bisognose della città

Salvatore Caruso, numero 100 ATP, e Luigi Busà, campione del karate, daranno il loro sostegno alla Caritas cittadina e alle altre sette Caritas parrocchiali del vicariato di Avola (Siracusa), città dalla quale provengono. L’iniziativa nasce per raccogliere fondi da destinare esclusivamente al sostegno delle famiglie più bisognose della città, così da potergli assicurare una regolare distribuzione dei beni di prima necessità.

Le parole di Salvatore Caruso e Luigi Busà

“Ciao ragazzi, mai come oggi sentiamo forte il dovere di tenderci reciprocamente la mano. Il Covid19 ha stravolto le nostre vite, privandoci ogni giorno della nostra libertà e, in alcuni casi, costretto gente alla miseria. Ma ha anche alimentato, in ciascuno di noi, il senso di responsabilità nei confronti di chi è meno fortunato. Io e Luigi Busà ci siamo impegnati per supportare Avola e i nostri concittadini in questa battaglia. Nutriamoci di umanità, combattiamo questo virus armandoci d’amore: doniamo!

Sarai il piatto caldo di chi oggi non può!” 

 

Le parole di Giuseppe Cataudella (Presidente di SuperAbili Onlus)

“Cari amici e benefattori, i SuperAbili onlus sono lieti di condividere con Salvo Caruso e Luigi Busà questa straordinaria avventura solidale e umana che ricorda a tutti noi, la ricchezza del bene e la concretezza della solidarietà. È la nostra e la vostra ora, l’ora in cui l’amore si rende sociale, l’ora in cui l’amore si rende pubblico, l’ora in cui il giusto ordine della società ha bisogno del nostro sincero bene! In questo momento così drammatico e di smarrimento sociale la cultura del dono, prerogativa di ogni uomo, non cede alla crisi, all’indifferenza, alla solitudine, alla paura e alla povertà!”

Grazie, esprime la gratuità per il dono accolto, ricevuto e donato. La carità  dice S. Paolo, non abbia finzioni e se vissuta con spirito di abnegazione e condivisa per aiutare, anche uno solo di chi è in uno stato di bisogno, esprime una profondità, per noi cristiani: nel volto dell’altro c’è Gesù, il volto del Cristo pasquale. Grazie. Don Fortunato Di Noto

SPORT E SOLIDARIETÁ – IL SITO UFFICIALE PER POTER FARE DONAZIONI