Olimpiadi Tokyo 2020, day 7: Zverev ferma la corsa di Djokovic. Finale con Khachanov

0
92
Alexander Zverev
Nella foto Alexander Zverev

Olimpiadi Tokyo 2020Alexander Zverev trionfa in rimonta interrompendo la serie di ventidue vittorie consecutive di Novak Djokovic, delle quali quattordici sul cemento, e vola in finale dove affronterà Karen Khachanov. Dopo il primo set senza storia vinto dal numero uno del mondo che stava esprimendo un tennis di altissimo livello era impensabile che Zverev, sotto di un break anche nel secondo set, potesse rimontare ma appena Nole ha allentato un po’ il ritmo lo ha travolto con un parziale di dieci game a uno prendendosi la vittoria.

Zverev è partito molto aggressivo, ha subito trovato la risposta aprendosi bene gli angoli, è stato propositivo e incisivo con dritto e rovescio, ma Djokovic al momento del bisogno si è difeso come solo lui sa fare e ha ribaltato il forcing del rivale con palle ancora più veloci salvando una palla break nel primo game. Anche nel terzo game il tedesco ha giocato con gran pressione da fondo campo ma Djokovic aveva tutte le risposte alle problematiche che si trovava ad affrontare neutralizzando il gioco del suo avversario con il serve e volley e la smorzata. Dopo aver tenuto il suo primo turno di battuta senza alcun problema, all’inizio del quarto game il tedesco ha commesso un doppio fallo distratto dalla perdita di tempo tra la prima e la seconda per la verifica del segno e poi ha affossato un comodo smash in rete regalando due palle break a Nole che implacabile, ha trasformato la prima mostrando il meglio del suo repertorio: difesa estrema in scivolata a destra e sinistra, palla insidiosa sulla discesa a rete di Zverev e passante per finire il punto. Fine della storia. Zverev ha provato a fare qualcosa ma Djokovic non ha mostrato alcuna lacuna, ha controllato il gioco portandolo all’errore o infilandolo all’improvviso con un’accelerazione vincente e con cinque game consecutivi ha chiuso 6-1. Il secondo set è cominciato come il precedente e dopo tanti punti lottati e una palla break salvata Nole ha strappato il servizio al tedesco nel quinto game. Quando la partita sembrava ormai finita è successo qualcosa di inaspettato: la reazione di Zverev. Il tedesco ha cominciato a spingere come un forsennato piazzando vincenti a ripetizione sulle righe e con un parziale di dodici punti a uno ha messo a segno due break consecutivi portandosi 5-3. Il tedesco ha mostrato nervi saldi rimontando da 0-30 servendo gran prime e ha chiuso il set. Il momento d’oro del tedesco è continuato nel terzo parziale. Zverev ha strappato il servizio a Nole in avvio, ha tenuto il suo salvando quattro palle break e con un altro parziale di otto punti a tre ha siglato il doppio break portandosi 4-0 con l’ottavo game consecutivo. Nole è solo riuscito ad evitare il bagel prima che Zverev gli strappasse ancora il servizio per chiudere il match.

Ci si aspettava una sfida interessante ed equilibrata tra Karen Khachanov e Pablo Carreno Busta che sono arrivati in semifinale a sorpresa mostrando entrambi un ottimo stato di forma. Non è stato così però per merito del russo che ha giocato a un livello superiore rispetto a quello del suo avversario come dimostrano i 28 vincenti messi in campo a fronte di nove errori non forzati, rispetto al bilancio di diciassette a quindici per lo spagnolo. Al servizio poi Khachanov ha concesso una sola palla break nel quinto game del secondo set, piazzando dieci ace e ottenendo l’80% di punti con la prima palla. La partita è cominciata con Carreno al servizio ed è stata subito chiara l’intenzione del russo di accorciare gli scambi mettendo pressione al suo avversario che invece cercava di allungare il gioco. Khachanov ha esibito una gran condizione atletica che gli ha permesso di colpire la palla sempre con grande anticipo imponendo un ritmo altissimo. Carreno non è riuscito a impostare il suo gioco travolto dalle accelerazioni del suo avversario che appena aveva l’occasione attaccava o tirava il vincente direttamente da fondo campo. Khachanov ha chiuso facilmente il primo set 6-3 con due break nel quinto e nel nono game e il secondo con identico punteggio grazie al break nel sesto game messo a segno subito dopo aver salvato l’unico turno di servizio complicato che si è trovato a giocare.

Olimpiadi Tokyo 2020

Risultati semifinali:

[4] A. Zverev b. [1] N. Djokovic 1-6 6-3 6-1
[12] K. Khachanov b. [6] P. Carreno Busta 6-3 6-3