Challenger Ortisei: un trionfo per il francese Ugo Humbert

La nona edizione dello Sparkasse Challenger Val Gardena ha visto trionfare forse un campione del futuro a livello mondiale: Ugo Humbert, 20 anni Metz, è il primo francese ad iscrivere il suo nome all’albo d’oro del torneo altoatesino. In un match dove non sbaglia praticamente niente non lascia scampo al connazionale Pierre-Hugues Herbert (prima testa di serie e numero 55 del mondo) e in soli 61 minuti vince per 6:4, 6:2. Oltre a 9200 euro riceve anche 80 punti grazie ai quali lunedì sarà per la prima volta nei primi cento della classifica mondiale.

“Per me con l’entrata nei primi cento si avvera un sogno, ho giocato veramente bene oggi. Ringrazio il mio coach e la mia famiglia”, ha commentato Humbert subito dopo la vittoria netta. Deluso ovviamente Herbert, che aveva raggiunto la Val Gardena per vincere il torneo, ma oggi non è riuscito a giocare il suo tennis migliore, ha subito la pressione di Humbert dal primo punto e deve rimandare l’appuntamento con i Top 50 almeno di un’altra settimana. “Sono partito male, non ho servito così bene come negli ultimi giorni. Lui ha giocato alla grande. Ovviamente sono deluso”, ha commentato Herbert a fine match.

Humbert (ATP-numero 112) nell’arco del match non cede mai la battuta, il servizio invece non è il colpo che aiuta Herbert, che subisce il break nel primo game. Humbert parte deciso, tiene i suoi servizi di battuta con facilità, cedendo solo cinque punti sul suo servizio nel primo set. Quando piazza il break del 2:1 all’inizio del secondo set gli spettatori capiscono che potrebbe essere il vantaggio decisivo per il più giovane finalista. Umbert conquista un altro break e solo sul 4:1 rischia qualcosina, annullando le uniche due palle break, ma tiene anche il game del 5:1. Il terzo matchpoint sul 5:2 è quello buono. Segue l’abbraccio con il suo coach Cedric Reynaud. Nel sesto challenger negli ultimi tre mesi a Ortisei gioca la sua quinta finale ottenendo la seconda vittoria dopo quella di Segovia in Spagna in agosto, non dimenticando che si è qualificato anche per la prima volta per un torneo del grande slam. Agli US Open ha perso solo al secondo turno da Stan Wawrinka. Humbert settimana prossima gioca il challenger a Ismaning in Germania come seconda testa di serie dietro a Lorenzo Sonego, vincitore a Ortisei nel 2017 e quest’anno uscito al primo turno. Direzione Mosca invece per Herbert, che in Russia al primo turno trova un qualificato.