Challenger Ortisei: Simone Bolelli ai quarti sei anni dopo

Per la prima volta dal 2012 e per la terza in carriera dopo la semifinale del 2010 Simone Bolelli ha raggiunto i quarti di finale allo Sparkasse Challenger Val Gardena Südtirol. Il davisman azzurro, che lunedì in Val Gardena aveva compiuto 33 anni, oggi pomeriggio ha messo fine ai sogni di gloria del giovane russo Kirill Kivattsev, che proprio nel giorno del suo 21esimo compleanno è uscito sconfitto dal duello sul centrale. Bolelli ha avuto la meglio per 6:3 6:2, dominando con il servizio ma anche con la risposta. Ha concesso una sola palla break nell’arco dell’incontro e ha chiuso in 65 minuti.

Dopo la sconfitta di Matthias Bachinger, finalista a Ortisei nel 2014, e ottava testa di serie in questa edizione del torneo, solo tre delle sette teste di serie (ricordiamo che il tedesco Yannick Maden si è ritirato per un problema al gomito ed è stato rimpiazzato da Fabrizio Ornago) hanno raggiunto il secondo turno. Bachinger nononstante il vantaggio di 4:1 al terzo ha ceduto all’austriaco Dennis Novak, il quale ha vinto per 1:6, 6:3, 7:6 (1).

Si è concluso con la vittoria di Dustin Brown l’ultimo match del primo turno allo Sparkasse Challenger Val Gardena Südtirol mercoledì sera. Brown è il quarto giocatore della Germania a raggiungere gli ottavi. Elimina Salvatore Caruso grazie al suo tennis spettacolare e potente in soli 51 minuti grazie a 20 ace per 6:2, 6:4. Domani Brown sfiderà l’austriaco Dennis Novak, con il quale qui a Ortisei gioca anche il doppio.

Dopo la sconfitta di Caruso sono tre gli azzurri approdati al secondo turno. Simone Bolelli ha già raggiunto i quarti. Liam Caruana è stato sconfitto oggi agli ottavi da Pierre-Hugues Herbert e Jannik Sinner giocherá il suo secondo match giovedì contro Constant Lestienne, numero 156 del mondo oggi giustiziere di Lorenzo Sonego.