Roland Garros bagnato. La macchina dello Slam si ferma per un giorno. Biglietti rimborsati

Di Fabrizio Salvi

Roland Garros bagnato, Roland Garros fortunato? Fino ad oggi era andato tutto bene, con nuvole che avevano minacciato pioggia che non si era mai veramente manifestata. Fino ad oggi, appunto. La giornata è stata integralmente cancellata per via di un vero e proprio acquazzone che non ha dato tregua, costringendo gli organizzatori ad alzare bandiera bianca a metà pomeriggio.

Le previsioni per domani promettono bene, tant’è che gli incontri ripartiranno con i quarti femminili (Halep – Anisimova e Keys – Barty). Dalle 14,30 in poi avanti con Djokovic – Zverev e Thiem – Khachanov.

Intanto gli organizzatori hanno deciso di rimborsare completamente i possessori di biglietti per la giornata di oggi, dandogli comunque la possibilità di entrare domani gratuitamente e di accomodarsi nel Suzanne Lenglen e negli altri campi esterni – salvo disponibilità di posti – senza perdere il diritto al risarcimento.

 

Questa la nota ufficiale della Federazione Francese:

“Siamo spiacenti di annunciare che, a causa delle cattive condizioni meteorologiche, non si giocheranno più partite oggi (mercoledì 5 giugno) al Roland Garros”. Questa è la nota ufficiale resa pubblica sul sito del Grande Slam: “I biglietti per questa giornata saranno completamente rimborsati dalla FFT . Gli organizzatori del torneo hanno anche deciso che gli spettatori con biglietti datati 5 giugno 2019 potranno accedere gratuitamente nella giornata di giovedì. Potranno partecipare alle partite sul campo di Suzanne-Lenglen, in base alla disponibilità di posti a sedere, nonché sui campi esterni, senza perdere il diritto al rimborso”.