IBI 2019: Djokovic rischiatutto. Salva due match point e vola in semifinale

Da Roma, Fabrizio Salvi

All’una e cinque minuti, dopo 3 ore esatte di gioco, termina la battaglia più avvincente di questi IBI 2019. Djokovic batte del Potro in tre set, rischiando tutto e aggrappandosi alla sua grande abilità mentale di non mollare nemmeno un centimetro quando chiunque altro sarebbe caduto nel baratro.

Il del Potro visto stasera sotto gli occhi di 10.000 spettatori estasiati è stato in versione deluxe, tirato a lucido e assolutamente dirompente con il suo diritto. Un colpo davvero pesante per velocità e traiettoria. Djokovic, dalla sua, ha traballato, ma non è caduto. Perché la difesa è stata magnifica in ogni circostanza e solamente le fiammate di delPo l’hanno potuta perforare.

PRIMO SET A DEL POTRO. La temperatura frizzante e la brezza del centrale facevano presagire una partita lievemente differente da quella che di fatto è stata. Che delPo partisse a mille era prevedibile, che Djokovic non trovasse modo di contrapporsi lo era molto meno. La partita si è definitivamente accesa sul settimo gioco – si, quello fatidico – nel quale l’argentino è riuscito a scalfire la difesa di Nole e ottenere il break. Il decimo gioco, poi, è stato una delizia per gli amanti del genere thriller. Altre tre palle break per delPo e set conquistato. Con merito.

SECONDO SET. La reazione di Djokovic era prevedibile e non si è fatta attendere. Il numero 1 Atp si è portato sul 5 a 3, con set point a favore, ma non ha chiuso. E li è iniziata un’altra partita nella quale l’argentino ha rimontato e si è progressivamente avvicinato verso un’incredibile vittoria del match. L’approdo del tie-break sembrava già un successo per come era andato il set, i due match point sembravano un sogno.

Svanito in un diritto incrociato largo. Nulla di troppo complicato, ne aveva fatti 100 nella partita come quello, ma in questo caso pesava di più. Molto di più. Djokovic ha salvato anche il secondo con una smorzata vellutata e poi ha chiuso il set a suo favore, sfogando tutta la sua tensione con un urlo.

IL TERZO SET. Di fatto è stato deciso da un break, quello arrivato nel quarto gioco che ha condannato delPo che, subito dopo, avrà di nuovo un’occasione ma, evidentemente, non è la sua giornata. Djokovic è riuscito così a portare a casa la partita con quell’unico break, chiudendo con un ace.

Spettacolo puro in campo, spettacolo negli spalti e una bella serata per tutto il pubblico che meritava una partita di questo livello.

 

IL RISULTATO

[1] N. Djokovic b. [7] J. del Potro 4-6 7-6(6) 6-4

Shares