IBI 2019: Federer vittoria al fotofinish. Domani Tsitsipas o Fognini

Da Roma, Fabrizio Salvi, foto Adelchi Fioriti

Una giornata così ricca non poteva non essere anche thrilling. Doveva per forza di cose riservare il colpo di scena finale e lasciare col fiato sospeso fino all’ultimo secondo. Roger Federer ha vinto con Borna Coric al fotofinish, quando l’assassino sembrava ormai essere chiaro a tutti e il cattivo di turno, Coric appunto, a estromettere il protagonista dalla scena.

Ma è proprio in questi momenti che il buono tira fuori il colpo di genio, la magia che ribalta il finale e lascia gli spettatori felici e soddisfatti per quello a cui hanno assistito. Un bel finale per tutti, non certamente per Coric, uscito con dal Grand Stand scuro in volto e logicamente rammaricato dopo aver giocato una partita ottima contro la leggenda di questa era tennistica. Federer il buono avanza, Coric esce tra gli applausi, quelli spensierati che si riservano a chi ha fatto correre lungo la schiena il brivido di non vedere domani il proprio campione preferito. Applausi sinceri, comunque.

FEDERER NON MAESTOSO, MA TANTO BASTA. È bastato, oggi, ma domani chissà. Perché questa versione dello svizzero ha tutt’altro che incantato. È vero che il Grand Stand non è il Centrale (cambiano lievemente le condizioni), ma la quantità di errori commessi in fase di spinta giustificano solo in parte questa teoria. Dove molto, se non tutto, ha funzionato è stato invece in fase di difesa, con i suoi passi leggeri e veloci che gli hanno permesso recuperi a volte impensabili.

Il primo set gli è scivolato via di mano a causa dei troppi errori e di un atteggiamento poco proposito. Tossine da stanchezza dovute alla partita precedente? Forse, non lo sapremo mai. Di sicuro nel secondo set ha cambiato marcia, ha iniziato a riprendere il comando della situazione e ha costretto Coric ha recuperi da capogiro.

Il giusto finale non poteva che essere il terzo set, con break e contro break a rendere la trama ancora più avvincente, fino al gran finale. Federer si ritrova sotto di due match point, ma riesce a compiere l’impresa. Supportato da un pubblico incredibile (!) li salva entrambi e poi va a servire per chiudere l’incontro. E li si era capito che il lieto fine sarebbe arrivato. Vittoria all’ultimo respiro, di quelle non brillanti, ma che servono a dare certezze.

Domani sarà Federer contro uno tra Tsitsipas e Fognini, e a quel punto il ruolo del protagonista potrebbe assumere tinte tricolori.

IL RISULTATO

[3] R. Federer b. [13] B. Coric 2-6 6-4 7-6(7)