IBI 2019: Errani al tappeto. Ritorno vincente per Serena

Ancora buio pesto per Sara Errani che esce dal campo n. 2 avvilita, dopo aver raccolto appena un game contro la giovane e promettente slovacca Viktoria Kuzmova. Nemmeno a dirsi, il misero game conquistato è arrivato in risposta. Partita che non aggiunge nulla di nuovo alla condizione di difficoltà più mentale che fisica di Sara Errani. Al servizio che la espone sistematicamente al bombardamento avversario, si aggiunge anche la fatica a tenere lo scambio. Risultato senza appello che richiede a Sara una profonda riflessione. Le speranze azzurre in campo femminile sono nelle mani delle altre due wild card Elisabetta Cocciaretto e Jasmine Paolini, impegnate in serata.

Serena Williams ricomincia da dove aveva lasciato un paio di mesi, una vittoria contro la svedese Rebecca Peterson. La vittoria odierna sul Centrale del Foro Italico è stata decisamente più convincente di quella a Miami, dove la 23 volte campionessa Slam era apparsa non proprio al top in termini di mobilità e aveva poi deciso di non scendere in campo al turno successivo per problemi al ginocchio sinistro. Per la svedese la gloria odierna è durata pochi game, il tempo necessario a Serena per calibrare i colpi ed il servizio e riprendere confidenza con un campo che non calcava da 3 anni, quando vinse il titolo in finale contro Madison Keys. Dopo il break ceduto nel quarto gioco, la più piccola delle sorelle Williams ha azionato il rullo compressore e soltanto in chiusura di partita ha tirato il fiato, concedendo due inique palle break all’avversaria che però nulla ha potuto sui successivi servizi di Serena. Al prossimo turno potrebbe esserci il derby in famiglia edizione n. 31 contro Venus, impegnata contro Elise Mertens. Il bilancio complessivo dei precedenti tra le sorelle vede 18 vittorie di Serena contro 12 di Venus, una vittoria a testa nel post-parto.

Vince ma non convince Garbine Muguruza. La spagnola, dopo aver ribaltato il risultato nel primo parziale nel quale era sotto 3-1, ha giocato un secondo set da montagne russe, tutti break e contro break, ad eccezione dell’ultimo gioco quando Muguruza, con un barlume di lucidità ha tenuto il servizio e portato a casa un incontro che rischiava di prendere una brutta piega.

Risultati:

Cibulkova b. A. Sasnovich 6-2 6-3
[LL] A. Anisimova vs [WC] E. Cocciaretto
K. Siniakova b. [15] Q. Wang 1-6 7-5 6-4
[10] S. Williams b. [Q] R. Peterson 6-4 6-2
[WC] V. Williams vs E. Mertens
J. Konta b. A. Riske 6-4 6-1
V. Azarenka vs S. Zhang
G. Muguruza b. S. Zheng 6-3 6-4
[13] M. Keys vs [Q] P. Hercog
S. Kenin vs [WC] J. Paolini
A. Tomljanovic b. [Q] T. Zidansek 7-6(1) 6-4
V. Kuzmova b. [WC] S. Errani 6-1 6-0
[14] A. Kontaveit vs [Q]M. Barthel
Y. Putintseva b. L. Tsurenko 6-4 6-2