ATP Indian Wells day 5: Zverev delude ancora, la pioggia rimanda Nole, sorprese Nishioka e Kecmanovic

Tempo di lettura: 2 minuti

Terzo turno maschile ricco di sorprese e di conferme a Indian Wells.
Alexander Zverev continua a litigare con se stesso (e con le racchette) nei tornei che contano e perde malamente il match contro Jan-Lennard Struff. Il punteggio 6-3 6-1 non ammette scusanti, in molti si chiedono quali azioni correttive potrà fare Lendl per entrare nella testa del tedesco e fargli fare il decisivo salto di qualità mentale. Vero, Sascha non ha ancora 22 anni, ma uno “quadrato” come lui non si può più permettere passaggi a vuoto “alla Kyrgios”. Struff affronterà negli ottavi Milos Raonic, che ha dovuto sudare 7 camicie per venire a capo dell’americano Marcos Giron, n. 217 ATP, che dopo aver vinto il primo parziale si è pure trovato 4-1 nel set decisivo, facendosi venire il braccino e cedendo di schianto all’esperienza del rivale. Una vittoria 4-6 6-4 6-4 che può lasciare strascichi fisici e mentali nel canadese.

Sempre in basso nel tabellone, arrivano le sorprese più eclatanti da parte degli underdog: Nishioka fa suo un match da cardiopalma contro Auger-Aliassime, rimontando un set e vincendo 6-7 6-4 7-6. Dopo aver vinto nettamente il tie break del primo parziale, il canadese era salito 3-1 nel secondo set per poi incartarsi, permettendo la rimonta al regolarista (vietato chiamarlo pallettaro) giapponese. Il match ha vissuto alterne vicende nel set decisivo, dando vita a una altalena di emozioni fino al tie break decisivo, nel quale Auger-Aliassime si issava 5-3 ma Nishioka, ritrovando regolarità e freddezza, inanellava 4 punti consecutivi per aggiudicarsi l’incontro. Peccato di gioventù per Auger-Aliassime, la sua stella è comunque già nata. Nishioka se la vedrà in un ottavo-sorpresa contro Kecmanovic, che continua la sua favola da lucky loser battendo 6-2 7-6 Laslo Djere, forse troppo sicuro di sé dopo il match di esordio contro Andreozzi.

Tutto liscio per Dominic Thiem, che regola il francese Simon con un perentorio 6-3 6-1 e sfiderà nel prossimo turno il bombardiere Ivo Karlovic. A 40 anni appena compiuti, il croato mette a segno altri 16 aces per battere in 2 set il qualificato Gunneswaran, regalandosi ancora la soddisfazione di un ottavo a un Masters 1000.

L’amore mette le ali: non si ferma la corsa di inizio stagione di Gael Monfils. Il parigino schianta 6-0 6-3 Ramos-Vinolas e prenota un ottavo da sogno contro Djokovic (Kohlschreiber permettendo). Nole è avvisato: il Monfils visto qui a Indian Wells ha ancora margini di miglioramento soprattutto nelle percentuali al servizio, senza l’aiuto del quale è difficile fare male al serbo.
Proprio a fine giornata, la pioggia ferma il match tra Djokovic e Kohlschreiber al secondo game, i due continueranno oggi sul Centrale a inizio pomeriggio.

Risultati terzo turno parte alta

[1] N. Djokovic – P. Kohlschreiber 1-0
[18] G. Monfils b. A. Ramos-Vinolas 6-0 6-3
I. Karlovic b. [Q] P. Gunneswaran 6-3 7-6(3)
[7] D. Thiem b. [27] G. Simon 6-3 6-1
J-L. Struff b. [3] A. Zverev 6-3 6-1
[13] M. Raonic b. [Q] M. Giron 4-6 6-4 6-4
Y. Nishioka b. [WC] F. Auger-Aliassime 6-7(2) 6-4 7-6(5)
[LL] M. Kecmanovic b. [30/WC] L. Djere 6-2 7-6(3)