Indian Wells, day 4: Fognini completa la Caporetto azzurra. Federer controlla

 

ITALIA ZERO VITTORIE, O QUASI – Non arrivare a schierare alcun giocatore nella seconda settimana di uno Slam può significare che qualcuno sia comunque approdato al terzo turno, con due vittorie all’attivo. Nel deserto californiano, nel torneo da tanti definito il quinto Slam, per gli azzurri significa non aver vinto nemmeno un incontro. Nessuna giocatrice in campo tra le donne, quattro gli alfieri azzurri che hanno abbandonato il torneo all’esordio: alle sconfitte di Berrettini, Seppi e Cecchinato, si aggiunge nella notte italiana l’eliminazione di Fabio Fognini, con Cecchinato e Fognini ufficialmente eliminati al secondo turno, in virtù del bye che a Indian Wells viene concesso alle 32 teste di serie ma che vale soltanto i 10 punti di cortesia per chi non porta a casa nemmeno una partita. Un pizzico di sfortuna ed inesperienza per Berrettini, il vento per Seppi, una giornata no per Cecchinato e, ultimo, qualche problema fisico per il nostro numero 2.

Opposto al coriaceo moldavo Radu Albot, Fognini non pervenuto nel primo set: mai nello scambio, ancora con qualche fastidio di troppo alla caviglia destra che lo tormenta dal torneo di Pechino dello scorso anno. Oggi a Fabio va comunque dato il merito di aver provato a rientrare nel match. Nel secondo parziale il ligure è riuscito quanto meno a fare partita, illudendo con un break ad inizio set. Albot ha però recuperato lo svantaggio e nel bene e nel male i due hanno fatto partita pari fino al tie-break. In dirittura di arrivo del set Fabio commette ancora qualche errore di troppo e Albot approda al terzo turno contro Kyle Edmund. Il britannico, qui ad Indian Wells ha ripreso fiducia nel torneo Challenger vinto la scorsa settimana e oggi, lasciando soltanto due giochi al cileno Jarry, ha finalmente trovato la prima vittoria in stagione in un torneo del circuito priancipale, dopo le sconfitte premature a Brisbane e Melbourne.

Ovviamente parliamo di tabelloni principali in singolare. Ci consolino le vittorie di Caruso (nel derby con Lorenzi) e di Errani nel primo turno di qualificazioni  ma soprattutto il cammino di Fognini in doppio. Il ligure, dopo la sconfitta in singolare, è tornato in campo , in coppia con Novak Djokovic per il secondo turno del doppio. Per la cronaca vittoria al super tie-break contro Bopanna-Shapovalov e quarti di finale, con tanto di rituale serbo a fine partita, che ci auguriamo sia di buon auspicio anche per il futuro azzurro.

LA PARATA DELLE STELLE – Nello Stadium 1 Federer e Nadal hanno fatto la loro passerella di ingresso. Per lo svizzero – cinque volte campione a Indian Wells e finalista nelle ultime quattro partecipazioni (vittorioso solo nel 2017, sconfitto nel 2014 e 2015 da Djokovic e lo scorso anno da del Potro) -, la carica dei 101 (o l’inizio delle prove tecniche per Wimbledon, con divisa total white d’ordinanza) è iniziata con un altisonante primo set ai danni del tedesco Peter Gojowczyk (carnefice di Seppi all’esordio). Il secondo set è stato più sofferto nel punteggio ma probabilmente con il risultato mai in discussione per un Roger Federer che ha forzato, rischiato e sperimentato al servizio ma che sul 5 pari non ha esitato a piazzare l’allungo finale. Al terzo turno ci sarà l’atteso derby con Stan Wawrinka che ha superato dopo 3 ore e mezza di gioco Marton Fucsovics. Gioco e condizione fisica ritrovata per Stan, contro un avversario in crescita (finale a Sofia in questo inizio di stagione e best ranking al numero 31 questa settimana). Sarà la 25esima sfida tra i due rossocrociati, con Wawrinka ancora alla ricerca del primo successo contro Federer lontano dalla terra battuta (le uniche sue 3 vittorie nei precedenti sono tutte sul mattone tritato).

Il tre volte campione Rafael Nadal, assente lo scorso anno, ha recuperato in fretta e furia il ritardo con cui si è presentato all’incontro

liquidando con un doppio 6-1 la pratica Jared Donaldson, tornato in campo a febbraio dopo 6 mesi di stop per infortunio al ginocchio destro. Una partita troppo semplice che non lascia spazio ad alcuna valutazione sullo stato di forma del maiorchino, da testare al prossimo turno contro Diego Schwartzman.

GLI ALTRI INCONTRI – Accedono agevolmente al terzo turno Marin Cilic e John Isner. Torna sorridere Karen Khachanov che contro Feliciano Lopez è tornato al successo dopo tre battute d’arresto all’esordio. E a fatica supera il turno Kei Nishikori, costretto al tie-break del terzo contro Adrian Mannarino, che aveva avuto l’occasione di servire per il match. Ancora buio pesto, invece, per David Goffin, eliminato ancora in due set da Filip Krajnovic, che lo aveva già battuto con punteggio simile un mese fa a Montpellier.

IL TORNEO FEMMINILE – La notizia di giornata è il ritiro di Serena Williams. La fuoriclasse statunitense è costretta ad abbandonare il campo ad inizio secondo set contro Garbine Muguruza. Un problema di origine virale avvertito già prima del match. Le forze le sono bastate per conquistare i primi tre giochi dell’incontro, per poi scomparire progressivamente dalla partita. Perso il primo parziale Serena ha chiamato il medical time out, invano. Un altro gioco e la resa.  Simona Halep fatica più del previsto contro Kateryna Kozlova. Tanti gli errori gratuiti della rumena, che già nel primo set spreca per due volte un break di vantaggio, col rovescio che si stampa troppe volte sulla rete. Costretta al tie-break porta a casa di esperienza il primo parziale. Nel secondo set entrambe continuano a sbagliare, Halep per prima tiene il servizio nel quinto gioco, ma ancora si fa rimontare da 5-2. Sul 5 pari un moto d’orgoglio di Halep ed otto punti consecutivi che la qualificano agli ottavi dove troverà la ceca Vondrusova, vittoriosa in tre set contro Jelena Ostapenko.

 

Risultati secondo turno uomini:

[6] K. Nishikori b. A. Mannarino 6-4 4-6 7-6(4)
H. Hurkacz b. [28] L. Pouille 6-2 3-6 6-4
[24] D. Shapovalov b. S. Johnson 6-3 6-4
[10] M. Cilic b. D. Lajovic 6-3 6-4
[Q] R. Albot b.[16] F. Fognini 6-0 7-6(4)
[22] K. Edmund b. N. Jarry 6-2 6-0
S. Wawrinka b. [29] M. Fucsovics 6-4 6-7(5) 7-5
[4] R. Federer b. P. Gojowczyk 6-1 7-5
[8] J. Isner b. [Q] A. Popyrin 6-0 6-2
[32] G. Pella b. [Q] A. Bolt 7-6(5) 2-6 6-3
[LL] A. Rublev b. R. Haase 6-3 3-6 6-3
[12] K. Khachanov b. F. Lopez 6-3 1-6 6-4
[14] D. Medvedev b. M. McDonald 7-5 6-0
[Q] F. Krajinovic b. [20] D. Goffin 6-3 6-3
[25] D. Schwartzman b. R. Carballes Baena 6-3 6-1
[2] R. Nadal b. [WC] J. Donaldson 6-1 6-1

Risultati terzo turno donne:

[7] K. Bertens b. J. Konta 7-6(10) 6-4
[20] G. Muguruza b. [10] S. Williams 6-3 1-0 rit.
[18] Q. Wang b. [16] E. Mertens 7-6(4) 6-7(3) 6-3
[WC] B. Andreescu b. [Q] S. Voegele 6-1 6-2
[6] E. Svitolina b. D. Gavrilova 7-5 6-4
[12] A. Barty b. [WC] J. Brady 6-3 6-2
M. Vondrousova b. [22] J. Ostapenko 4-6 6-3 6-4
[2] S. Halep b. [Q] K. Kozlova 7-6(3) 7-5