Challenger e Itf: Lorenzo Giustino sfiora il colpo a Launceston

Tempo di lettura: 4 minuti

di Fabio Bagatella

 

Lorenzo Giustino è stato l’assoluto protagonista tra gli italiani impegnati nei circuiti minori. Il campano ha sfiorato il colpo grosso nel Challenger di Launceston ($54.160/veloce) in Australia, dove si è spinto sino alla finale. Giustino rientra così fra i Top-200 Atp, giungendo a una ventina di posizioni (187) dal best ranking (165 nel giugno 2017). Per il 27enne è la seconda finale Challenger in carriera ed arriva tre dopo anni quella persa a Sibiu in Romania nel 2016.

Per gli azzurri anche un titolo in doppio, nel circuito Itf, conquistato dai giovani romagnoli Enrico Dalla Valle e Francesco Forti a Sharm El Sheikh ($15.000/veloce) in Egitto.

Le vittorie di Giustino (222/12): bye, 6-3 6-7(1) 6-3 sul sud-coreano Yunseong Chung (277), 7-6(10) 6-3 sull’australiano Maverick Banes (302), 3-6 7-5 4-1 rit. sul britannico Jay Clarke (238/15) e 7-6(5) 2-6 7-5 sull’australiano Luke Saville (364). La sconfitta: 2-6 2-6 contro il sudafricano Lloyd Harris (119/1).

 

Tutti gli altri risultati degli italiani. Da segnalare, inoltre, i quarti di finale (Itf) firmati da Pietro Rondoni, Francesco Forti e Jacopo Berrettini e la finale di doppio (Itf) siglata da Giulia Crescenzi e Corinna Dentoni.

Challenger Cleveland, U.S.A. ($81.240+H/veloce indoor)

Secondo turno: Roberto Marcora.

Marcora (285): 6-3 4-6 7-5 sullo statunitense Denis Novikov (266); 5-7 2-6 contro il serbo Miomir Kecmanovic (125/2).

 

Challenger Launceston, Australia ($54.160/veloce)

Secondo turno: Federico Gaio, Gian Marco Moroni e Stefano Napolitano.

Primo turno: Alessandro Bega.

Gaio (209/10): 1-6 4-6 contro lo spagnolo Nicola Kuhn (248).

Moroni (226/13): 6-7(5) 3-6 contro l’australiano Harry Bourchier (397/wild card).

Napolitano (198/9): 5-7 2-6 contro l’australiano Max Purcell (280).

Bega (393/qualificato): 7-6(2) 2-6 3-6 contro l’australiano Jacob Grills (407/wild card).

 

Challenger Quimper, Francia (€46.600+H/veloce indoor)

Secondo turno: Filippo Baldi, Raul Brancaccio, Salvatore Caruso e Fabrizio Ornago.

Primo turno: Matteo Donati.

Baldi (167/16): bye; 5-7 6-4 1-6 contro il tedesco Oscar Otte (165).

Brancaccio (429/Itf ranking 4): 7-5 7-6(4) sullo spagnolo Carlos Taberner (288); 4-6 6-7(12) contro il francese Ugo Humbert (95/2).

Caruso (156/12): bye; 4-6 6-7(4) contro l’ex Top-60 tedesco Daniel Brands (185).

Ornago (445/riserva): bye; 0-6 4-6 contro l’ex Top-70 tedesco Tobias Kamke (218).

Donati (207): 4-6 3-6 contro l’austriaco Lucas Miedler (275).

 

M25 Weston, U.S.A. ($25.000/terra)

Quarti di finale: Pietro Rondoni.

Primo turno: Alessandro Petrone.

Rondoni (496): 2-6 6-1 7-6(6) sul dominicano Nick Hardt (Itf ranking 573/qualificato) e 6-1 6-4 sullo statunitense Martin Redlicki (445/5); 6-4 4-6 2-6 contro il kazako Dmitry Popko (352/1).

Petrone (670/Itf ranking 74): 2-6 6-1 2-6 contro Popko.

 

M15 Sharm El Sheikh 2, Egitto ($15.000/veloce)

Quarti di finale: Francesco Forti.

Secondo turno: Enrico Dalla Valle.

Forti (487/5): 6-4 6-3 sullo spagnolo Jose Fco. Vidal Azorin (Itf ranking 471/qualificato) e 7-6(9) 6-7(1) 6-1 sull’ex numero 103 Atp ceco Jaroslav Pospisil (Itf ranking 233); 1-6 4-6 contro il francese Arthur Rinderknech (414/1).

Dalla Valle (432/2): 6-2 6-3 sull’ucraino Oleksii Krutykh (Itf ranking 596/qualificato); 3-6 4-6 contro il giapponese Shintaro Imai (664).

Dalla Valle e Forti hanno vinto il torneo di doppio; per i due romagnoli si tratta rispettivamente del 5° e 3° titolo nella specialità di coppia.

 

M15 Palmanova (Maiorca) 2, Spagna ($15.000/terra)

Secondo turno: Giovanni Fonio e Walter Trusendi.

Primo turno: Daniel Bagnolini e Dante Gennaro.

Fonio (504/5): 6-2 7-5 su Gennaro (Itf ranking 106); 2-6 rit. contro lo spagnolo Sergi Perez Contri (Itf ranking 1040/wild card).

Trusendi (618/8): 6-2 6-0 sullo spagnolo Pol Martin Tiffon (Itf ranking 666); 4-6 2-6 contro lo spagnolo Pedros Vives Marcos (Itf ranking 875/wild card).

Bagnolini (senza ranking/wild card): 5-7 0-4 rit. contro l’irlandese Simon Carr (Itf ranking 713/qualificato).

 

M15 Monastir 4, Tunisia ($15.000/veloce)

Quarti di finale: Jacopo Berrettini.

Secondo turno: Erik Crepaldi e Jannik Sinner.

Primo turno: Riccardo Balzerani, Raffaele Giuliano e Nicolò Turchetti.

Berrettini (491/5): 6-0 6-1 sullo statunitense Arsav Mohanty (Itf ranking 2674/wild card) e 6-4 7-6(5) sull’ecuadoregno Diego Hidalgo (Itf ranking 373); 4-6 3-6 contro il brasiliano Orlando Luz (471/4).

Crepaldi (Itf ranking 838/qualificato): 7-5 3-6 6-4 su Turchetti (Itf ranking 267); 3-6 5-7 contro il francese Clement Tabur (Itf ranking 533/qualificato).

Sinner (549): 3-6 6-3 7-5 sul britannico Luke Johnson (Itf ranking 478); 3-6 4-6 contro il britannico Evan Hoyte (492/6).

Balzerani (495/7): 6-2 2-6 3-6 contro Tabur.

Giuliano (Itf ranking 2466/wild card): 4-6 0-6 contro il francese Clement Larriere (Itf ranking 848/qualificato).

 

M15 Antalya 3, Turchia ($15.000/terra)

Primo turno: Georg Winkler.

Winkler (Itf ranking 829): 6-7(4) 2-6 contro il brasiliano Wilson Leite (Itf ranking 253/8).

 

W25 Jodhpur, India ($25.000/veloce)

Primo turno: Verena Meliss.

Meliss (531/qualificata): 3-6 4-6 contro la giapponese Haruka Kaji (322/4).

 

W15 Monastir 4, Tunisia ($15.000/veloce)

Secondo turno: Corinna Dentoni.

Primi turno: Federica Bilardo, Francesca Bullani, Giulia Crescenzi, Miriana Tona e Alice Viglianisi.

Dentoni (senza ranking/wild card): 6-2 6-4 sulla statunitense Madison Westby (Itf ranking 404); 2-6 4-6 contro la francese Lou Brouleau (644/6).

Bilardo (613/5): 6-2 6-7(6) 5-7 contro la francese Theo Gravouil (Itf ranking 691).

Bullani (Itf ranking 464): 1-6 3-6 contro Brouleau.

Crescenzi (Itf ranking 304/wild card): 6-7(1) 4-6 contro la tedesca Emily Seibold (Itf ranking 868/qualificata).

Tona (Itf ranking 125): 6-3 3-6 1-6 contro la cinese Shou-Na Mu (Itf ranking 702/qualificata).

Viglianisi (Itf ranking 732/qualificata): 2-6 3-6 contro la tedesca Franziska Szeidat (Itf ranking 432).

Crescenzi e Dentoni hanno perso in finale nel torneo di doppio.

 

W15 Antalya 2, Turchia ($15.000/terra)

Primo turno: Carola Cavelli.

Cavelli (Itf ranking 1573/wild card): 3-6 2-6 contro la rumena Andreea Ghitescu (590/7).

 

 

Gli italiani impegnati in questa settimana.

Challenger Chennai, India (€54.160+H/veloce indoor)

Gianluca Mager (4) e Andrea Pellegrino al secondo turno.

 

Challenger Budapest, Ungheria (€46.000+H/veloce indoor)

Andrea Basso e Riccardo Bonadio (Itf ranking).

Filippp Baldi (7) e Roberto Marcora sono al secondo turno.

Matteo Viola ha perso al primo turno.

 

M25 Oberentfelden, Svizzera ($25.000/veloce indoor)

Mattia Bellucci (qualificato), Marco Bortolotti e Lorenzo Frigerio.

 

M15 Sharm El Sheikh 3, Egitto ($15.000/veloce)

Francesco Forti.

 

M15 Grenoble, Francia ($15.000/veloce indoor)

Luca Giacomini (5), Andrea Guerrieri (qualificato) e Julian Ocleppo.

 

M15 Kaarst ($15.000/veloce indoor)

Samuele Ramazzotti (qualificato).

 

M15 Monastir 5, Tunisia ($15.000/veloce)

Jacopo Berrettini (3), Nicolò Turchetti e Adelchi Virgili (wild card).

 

M15 Antalya 4, Turchia ($15.000/terra)

Mirko Cutuli, Davide Galoppini, Dante Gennaro e Fabrizio Ornago (2).

 

W25 Grenoble, Francia ($25.000/veloce indoor)

Georgia Brescia (qualificata), Giulia Gatto Monticone (2), Claudia Giovine (Itf ranking), Anastasia Grymalska (5) e Jessica Pieri.

 

W25 Trnava, Slovacchia ($25.000/indoor)

Angelica Moratelli.

All’ultimo turno delle qualificazioni: Lucia Bronzetti, Martina Caregaro, Martina Colmegna e Federica Di Sarra.

 

W15 Palmanova (Maiorca), Spagna ($15.000/terra)

Enola Chiesa (all’ultimo turno delle qualificazioni) e Tatiana Pieri (2).

 

W15 Monastir 5, Tunisia ($15.000/veloce)

Federica Bilardo (5), Nastassja Burnett, Melania Delai (ranking under 18), Giulia Paterno (wild card) e Alice Viglianisi (all’ultimo turno delle qualificazioni).