Ready, steady, go!

 

Finalmente si riparte. Il mese abbondante di astinenza forzata da tennis guardato è arrivato al termine. La sezione vuota dei tornei in corso della App ATP/WTA live torna finalmente a movimentarsi e noi, impazienti, ricominciamo a inseguire l’estate tutto l’anno al seguito dei nostri beniamini, anche se per noi, l’unico tepore, ancora per qualche mese, sarà soltanto quello del caminetto.

L’ATTESA – È stato un mese faticoso, che i più appassionati – oltre ad essere sempre alla ricerca spasmodica del GOAT – hanno cercato di riempire con i soliti dibattiti, profezie e sentenze: ancora uno Slam per Federer e Nadal? RoboNole o non RoboNole? Torneranno Murray e Wawrinka? E che faranno i next Gen? E gli italiani? Sarà la volta buona per la top-ten di Fognini….. Non ce ne vogliano i più incalliti femministi, ma per quanto riguarda il tennis in gonnella, gli interrogativi sono quasi tutti sulla minore delle sorelle Williams e sulle sue possibilità di superarsi ancora.

Al campo le risposte. L’antipasto del Mubadala Championship ha mostrato un Djokovic già in gran forma (come del resto il serbo ci ha abituato quasi sempre ad inizio stagione) ed un Nadal sperimentale e prudente. Probabilmente meno significativa, invece, la passerella di Serena e Venus, vinta da quest’ultima. Ed in questa settimana a cavallo tra i due anni si inizia a fare sul serio: i primi tre tornei sia per gli uomini che per le donne, più la sfida a squadre della Hopman Cup.

I TORNEI DELLA SETTIMANA – In campo maschile ci saranno quasi tutti i top ten a testare le proprie condizioni in vista dell’Australian Open. Djokovic e Thiem scenderanno in campo nel torneo ATP 250 di Doha, Anderson sarà capofila a nel torneo ATP 250 di Pune in India, Nadal e Nishikori saranno già in Australia per il torneo ATP 250 di Brisbane, mentre Federer e Zverev sono a Perth per quella che potrebbe essere l’ultima edizione della Hopman Cup. Partiranno con una settimana di ritardo del Potro, Cilic e Isner, con i primi due che, insieme ad Anderson, proveranno l’aria calda di Melbourne dall’8 al 10 gennaio nel torneo esibizione Kooyong Classic, mentre Long John ha scelto di inizare la stagione nel torneo ATP 250 di Auckland, che lo ha visto già vincitore due volte nel 2010 e nel 2014.

In campo femminile, tra le top-ten, soltanto la numero 1 del ranking, Simona Halep, riposerà una settimana in più. La numero 2, Angelique Kerber, ha optato per la difesa della bandiera tedesca nella Hopman Cup al fianco di Sascha Zverev. La numero 3 e campionessa in carica dell’Australian Open, Caroline Wozniacki, si allungherà in Nuova Zelanda per disputare il WTA International di Auckland. Tutte le altre (Svitolina, Osaka, Stephens, Kvitova, Pliskova, Bertens e Kasatkina) saranno invece impegnate nel più prestigioso WTA Premier di Brisbane. Meno voglia di riposare in vista del primo Slam (ed il cospicuo bottino di punti in palio nel WTA Premier di Sydney) faranno sì che la settimana successiva Halep e buona parte di loro la passeranno a darsi battaglia, sperando di non arrivare stremate a Melbourne.

GLI ITALIANI – Per quanto riguarda gli italiani, Cecchinato, Seppi, Berrettini ed il lucky loser Lorenzi giocheranno a Doha, dove nelle qualificazioni Arnaboldi e Moroni sono usciti al primo turno. Bolelli si è invece qualificato per il tabellone principale di Pune, mentre Quinzi (autore comunque di una buona prestazione contro la giovane promessa canadese Auger-Aliassime) è stato sconfitto nell’ultimo turno delle qualificazioni.

Il nostro alfiere Fabio Fognini invece esordirà la settimana successiva ad Auckland, dove ci saranno anche Cecchinato e Berrettini più Fabbiano nelle qualificazioni, mentre Seppi giocherà a Sydney. Per tutti loro c’è già un posto nel tabellone principale dell’Australian Open, mentre dovranno guadagnarselo nelle qualificazioni Sonego, Lorenzi, Travaglia, Bolelli, Quinzi, Vanni, Caruso, Giannessi, Baldi, Arnaboldi, Napolitano, Donati, Moroni, Giustino e Gaio.

In campo femminile niente Italia nella prima settimana WTA. Camila Giorgi farà il suo esordio nella seconda settimana nel WTA Premier di Sydney mentre Martina Trevisan, Jasmine Paolini, Martina Di Giuseppe, Giulia Gatto-Monticone e Anastasia Grymalska giocheranno le qualificazioni dell’Australian Open. Da febbraio tornerà invece a giocare Sara Errani, avendo finito di scontare la seconda parte della squalifica per doping.

FEDERER E NADAL – Per valutare la bontà di alcune profezie dicembrine dovremo invece probabilmente aspettare. Per Rafael Nadal, che come anticipato ha lasciato avvolto nel mistero il suo esordio ad Abu Dabhi, forse bisognerà attendere di nuovo aprile ed il mattone tritato. Mentre l’ultimo interrogativo ce lo toglieremo molto ma molto tardi: sarà l’ultima stagione di Roger Federer? Per ora lo svizzero ha iniziato la sua campagna d’Australia con il consueto entusiasmo da ragazzino nella Hopman Cup al fianco di Belinda Bencic e ci dà appuntamento a Capodanno per la sfida Svizzera-Stati Uniti che in chiusura vedrà un doppio misto d’eccezione, con Roger opposto a Serena Williams (e Bencic e Tiafoe a farla da comprimari).

Una cosa è certa, anche se abbiamo cambiato veste grafica, noi di TieBreak Tennis, nonostante i nostri mille impegni extra-tennistici, saremo ancora con voi. Con i nostri aggiornamenti sia dal circuito maggiore che dai circuiti minori, con i nostri approfondimenti nei tornei che riusciremo a seguire in prima persona, con le curiosità e… magari anche con il contributo di qualche lettore appassionato che volesse unirsi a noi. Quest’anno saremo più poveri per la mancanza del nostro caro Alessandro Terziani, ma sempre ricchi della passione e dell’entusiasmo che ci ha voluto trasmettere.

Che altro dire? Buon Anno e Buon Tennis a Tutti.