Davis Cup Final, Day3: finalmente Cilic! Coppa Davis alla Croazia

Tempo di lettura: 2 minuti

di Ciro Battifarano

A Lille Marin Cilic conquista il punto decisivo superando in tre set Lucas Pouille. Francia-Croazia 1-3 e l’ultima edizione vecchio stile della Coppa Davis va alla Croazia che bissa il titolo del 2005. 

Alla fine Yannick Noah rischia la carta Pouille, non verrà da un finale di stagione esaltante ma in campo probabilmente avrà qualcosa in più da dare alla causa francese. Nel primo set Pouille gioca aggrappato soprattutto al servizio e salva una palla break già nel terzo gioco. Cilic insiste sul rovescio del francese che tanti gratuiti regala. Ancora una palla break da affrontare per Pouille nel nono gioco, ne esce con una smorzata magistrale. La partita sale di livello, gli errori di Pouille diminuiscono e si arriva al tie-break. Cilic intercetta una palla corta e allunga sul 3-1 ma finalmente un buon rovescio lungo linea di Pouille ristabilisce la parità sul 3 pari. Pouille risponde bene anche al cambio di campo ma Cilic arriva sulla risposta profonda del francese e lo fulmina con un dritto lungo linea chirurgico. Aggressivo in risposta il croato si invola con altri due minibreak sul 6-3 e chiude con sicurezza al primo set point.

Nel secondo parziale Cilic continua con il suo gioco in spinta, Pouille però è sempre là, quando può si tira fuori da qualche impiccio con la palla corta ma nel sesto gioco, abbandonato dalla prima di servizio, lascia spazio ed il primo break dell’incontro a Cilic. Il francese ancora non si perde d’animo, con qualche straordinario in risposta porta per la prima volta Cilic ai vantaggi sul proprio servizio, ma non basta: un ace e una prima sufficiente ad aprirsi il campo portano il croato sul 5-2. Pouille, al servizio per restare nel set,  inanella errori e va sotto 0-40 ma annulla bene i tre set point, 40-40. Ancora una volta però è disastroso il rovescio del francese, ci pensa Cilic ad abbondare col dritto sul quarto set point e poi, col servizio, Pouille prolunga, almeno di un gioco, il secondo set. Qualche tarlo può iniziare il suo valzer nella mente di Cilic? Solo seconde, un doppio fallo, un dritto sugli spalti 15-30. Finalmente una buona prima in sicurezza (l’unica del game) e 30-30. Pouille non trova però coraggio e lascia campo a Cilic che per la seconda volta in carriera arriva ad un set dalla Davis. 

Si sa che le domeniche di Davis di Marin Cilic non sono le più serene ma Pouille non è del Potro e il Cilic di oggi sembra un Cilic con le idee finalmente chiare. Nel terzo set Pouille torna a servire per primo ma già nel terzo gioco va sotto 0-30. Un Cilic generoso però non ne approfitta. Il croato continua comunque a dirigere il gioco e nel quinto game arrivano due palle break. Sulla prima ha poco da fare, ace di Pouille. Sulla seconda invece aggredisce la seconda di servizio del francese e con il rovescio inchioda l’avversario a fondo campo, 3-2, arriva il break che potrebbe chiudere tutto. Cilic resta concentratissimo nei suoi successivi turni di battuta e con il francese al servizio per restare nel match punta il piede sull’acceleratore e va di nuovo avanti 0-40 come nel secondo set. Pouille annulla bene i primi due match point ma sul terzo, chiamato a rete, non può fare altro che guardare il lob di Marin che può dare inizio alla festa.

Risultato:

M. Cilic b. L. Pouille 7-6(3) 6-3 6-3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.