ITF Biella: Burnett e Turati ancora in finale una settimana dopo

Il primo torneo Itf Thindown se lo giocheranno Nastassja Burnett e Bianca Turati. Sabato a mezzogiorno le due azzurre si contenderanno il trofeo, sette giorni dopo essersi sfidate a Schio.

Nella semifinale più nobile (15 tornei vinti dalle due azzurre) la romana non ha dato scampo a Claudia Giovine, superandola nettamente in un’ora e 19 minuti con un eloquente 6-2, 6-1. «Devo dire la verità: mi aspettavo un match più combattuto – dice Burnett, numero 758 nel ranking Wta -. Io però sono stata molto precisa al servizio e continua per tutto l’arco della sfida e sono davvero soddisfatta per aver raggiunto una nuova finale a distanza di pochi giorni dalla vittoria di Schio (6-1, 7-5 lo score, ndr)».

La partita si è subito incanalata sui binari più congeniali alla ventiseienne laziale che nel game d’apertura si vedeva regalare il primo break grazie ai tre doppi falli commessi dalla brindisina (classe ’90). L’unico sussulto al servizio la cugina di Flavia Pennetta ce l’aveva nel terzo gioco quando due ace le consentivano di rompere il ghiaccio. Ma Burnett breccava ancora nel quinto gioco e volava sul 5-1, per poi chiudere di lì a poco 6-2. Senza storia la seconda frazione. Arrivata fino al numero 121 del ranking Wta Nastassja sembra avviata sulla strada del pieno recupero. «Ho avuto tanti infortuni e un’operazione al gomito del braccio destro – racconta – Ci sono voluti due anni e non è stato semplice riprendere. Tanti alti e bassi che non era facile gestire: adesso spero di aver ritrovato la giuste sensazioni».

Sull’altro campo Bianca Turati doveva lottare per oltre due ore per piegare la resistenza di Dalila Spiteri, superata con il punteggio di 4-6, 6-2, 6-0. «Quando ho perso il primo set non mi sono demoralizzata – racconta la ventunenne comasca che studia ad Austin, in Texas -. Sapevo che la partita poteva girare, le sono stata attaccata e ho sfruttato la sua maggiore stanchezza». Sabato dovrà cambiare tattica per impensierire Burnett: «Di certo dovrò riuscire a proporre una palla più lunga – conclude la tds numero 8 e 875 Wta -. Però non ho niente da perdere e proverò a comandare il gioco fin dalle prime battute».

Una bella conferma nella finale del doppio dove le due diciottenne azzurre Costanza Traversi )di La Spezia) e Aurora Zantedeschi (di Verona) si sono superate e dopo aver vinto la scorsa settimana il torneo di Schio si sono ripetute ai Faggi battendo nell’epilogo la teste di serie numero 1 Sviatlana Pirazhenka e Dalila Spiteri con il punteggio di 6-2, 6-3.

RISULTATI SEMIFINALI

Nastassja BURNETT (Ita) [6] b. Claudia GIOVINE (Ita) [3] 6-2, 6-1

Bianca TURATI (Ita) [8] b. Dalila SPITERI (Ita) [2] 4-6, 6-2, 6-0

RISULTATI TABELLONE DI DOPPIO – FINALE

Costanza TRAVERSI (Ita) / Aurora ZANTEDESCHI (Ita) b. Sviatlana PIRAZHENKA (Blr) / Dalila SPITERI (Ita) [1] 6-2, 6-3

Shares